Quantcast
Le finali

Sturla, la pallanuoto torna in mare e fa del bene: il 13°Trofeo Panarello è un successo fotogallery

trofeo panarello torneo del mare 2016

Genova. Grande successo per la tredicesima edizione del “Trofeo Panarello-Torneo del Mare”; davanti ad un folto pubblico si sono svolte nel campo di gara realizzato davanti alla spiaggia di Sturla le finali del torneo di Beach Waterpolo, la pallanuoto giocata in mare, come vuole la migliore tradizione di questo sport. Combattutissima la finale del torneo agonisti, è stata alla fine vinta da Delucchi Colori; il torneo amatori è stato invece vinto dalla Sturla Cuba e la finale under 12 dal Quinto.

Il Torneo, organizzato dalla Sportiva Sturla, è stato anche quest’anno sponsorizzato da Panarello, storica azienda dolciaria genovese, e da Tavi, leader nella fornitura di materie prime per l’industria alimentare.

Nella categoria Under 12, il Quinto ha portato a casa la vittoria, sotto lo sguardo degli allenatori Edoardo Carlascio e Marco Trucco. Secondo posto per la Pro Recco. Terza classificata sul podio, la Sportiva Sturla, la squadra di casa, allenata da Jerry Berlingeri e Andrea Pintabona. Quarto posto per il Bogliasco. La finalina per il quinto e sesto posto ha visto vincere a tavolino il Nuoto Vicenza per un imprevisto alla RN Verona, tornata a casa prima del previsto.

Miglior giocatore: Francesco Camolada (Sportiva Sturla). Miglior Realizzatore: Bartolomeo Piatti (Quinto, 8 gol) – Gabriele Benvenuto (Pro Recco, 8 gol).Miglior Portiere: Alberto Nanìa (Pro Recco)

Per la categoria Amatori si è aggiudicata la vittoria la squadra di casa STURLA CUBA degli ex biancoverdi Giovanni Prioreschi, Marco Pittari, Federico Vescovo che ha piegato la Belin Che Nervi dell’ex sturlino Giacomo Garau e dell’indimenticabile Alfio Missaggi (con le sue tre olimpiadi). Terza classificata la Arariva vittoriosa su Noctisnantes, in quarta posizione. A seguire la Sturla Libre e Pro Secco, rispettivamente quinta e sesta. Settimo posto per la squadra di Berlino, Schoneberg. Ottava su otto l’Acquarium di Casella.

Miglior giocatore: Alfio Missaggi (Belin Che Nervi).Miglior cannoniere: Carlo Morello (Arariva, 8 gol).Miglior portiere: Stefano Ottonello

Per la categoria Agonisti la vittoria è andata invece alla DELUCCHI COLORI dell’ex bianco verde Luca Bittarello (ora SC Quinto) con le ottime giocate di Cocchiere, esperto di Beach Waterpolo e i tocchi del napoletano Lanzone. Dopo una combattutissima partita la De Lucchi è riuscita a piegare la Panarello, di Brambilla e dell’insolito bomber Negri, con il golden goal al terzo set, aggiudicandosi così il Trofeo Panarello con 2 set a 1.

Menzione d’onore per le due semifinaliste: Tavi, e Tre Più, rispettivamente di Michele Luongo venuto direttamente dal torneo di Ischia, e del neo recchellino Di Somma, classificate al terzo e quarto posto del torneo, dopo un’agguerrita partita terminata 2 a 0.

I premi speciali del 13° Trofeo Panarello -Torneo del Mare 2016, categoria Agonisti: Miglior giocatore: Fabio Gambacorta (Panarello).Miglior realizzatore: Alessandro Brambilla (Panarello, 8 gol)- Michele Luongo (Tavi, 8 gol). Miglior portiere: Leonardo Cavo (Panarello).

Premi Speciali: Targa per l’impegno e la passione dedicati dai nostri tecnici del settore giovanile alla crescita pallanuotistica, e non solo, degli atleti bianco-verdi.

Un ringraziamento speciale a tutti coloro che, in tantissimi, hanno donato con grande generosità un contributo all’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, Onlus riconosciuta nel 1993 dall’Istituto Gaslini come unico interlocutore per la ricerca sulla patologia. Quest’anno, infatti, la Sportiva Sturla ha voluto aggiungere uno scopo benefico: la storica polo ufficiale del Trofeo Panarello, un cimelio che i partecipanti collezionano da tredici anni, è stata messa in vendita anziché regalata come in passato (Offerta minima di 5€). In poche ore tutte le magliette sono state vendute ancora prima della fine del torneo. E per rispondere alle richieste inevase è stato effettuato un nuovo ordine!. Il Neuroblastoma é un grave tumore dell’infanzia che colpisce ogni anno circa 130 bambini in Italia, sconfiggerlo significherebbe guarire la maggior parte dei tumori dell’infanzia .

Al termine della premiazione finale, tutto il pubblico e i partecipanti sono stati invitati dalla Sportiva Sturla al festoso buffet a base di pasta al pesto e torta Panarello nella terrazza sul mare.

Soddisfatti gli organizzatori del Torneo: “Quest’anno la qualità tecnica degli incontri è stata particolarmente elevata – commenta Franco Falcone – La risposta del pubblico ancora una volta molto è stata molto soddisfacente. Questo buon risultato ci fa sperare anche per il futuro nella continua crescita del Trofeo Panarello, il torneo per chi ama la pallanuoto e le sue origini marinare”.

Più informazioni
leggi anche
beach boccadasse 2016
Pallanuoto
Beach Boccadasse, buona la quinta: gran finale e un “gol” al Neuroblastoma