Quantcast
Luce verde

Regione Liguria, Corte dei Conti approva il bilancio 2015

Bilancio in pareggio e rispettato il Patto di Stabilità. Nel mirino gli oltre 103 milioni legati all'operazione Arte

regione liguria

Liguria. Alcune criticità, in gergo esclusioni, ma la sezione di Controllo della Corte Conti della Liguria ha dato il via libera al bilancio 2015 della Regione.

Nel mirino della magistratura contabile sono gli oltre 103 milioni legati all’operazione Arte, ovvero la cessione di immobili di proprietà della Regione all’istituto che gestisce le case, che devono essere iscritti nel bilancio alla voce passività, in quanto – spiegano i giudici – sono da considerarsi indebitamento. Non si tratterebbe quindi di cessione di immobili, ma di una cartolarizzazione.

Escluse dalla parifica anche le somme riportate a titolo di residui attivi, per oltre 1 milione di euro, in conseguenza della mancata rendicontazione delle spese della gestione economale. Niente parifica anche per i 20 milioni discendenti dal saldo differenziale dei flussi finanziari, generati dai derivati. Per i giudici, comunque, La Regione ha conseguito il pareggio di bilancio rispettando il Patto di Stabilità.

Sotto la lente dei giudici contabili, la riforma regionale della dirigenza, che introduce la figura della vice dirigenza. “La procura – spiega il pm Silvio Ronchi –
manifesta preoccupazione per la possibile lievitazione della spesa, e osserva che la scelta dell’amministrazione si orienta per una soluzione che comporta una espansione e non una riduzione della spesa del personale”.

Osservazione che il presidente Giovanni Toti respinge, sostenendo che “non si tratta di un aggravio di spesa, ma di una riduzione, se leggessero meglio le carte lo capirebbero”.

Anche la realizzazione del nuovo ospedale Galliera è oggetto di osservazioni. La procura evidenzia come la stima per oltre 50 milioni del valore degli immobili da vendere risale ad anni in cui i prezzi degli immobili erano più alti degli attuali. Non solo: sottolinea anche il rischio per la sostenibilità da parte dell’ente di fare fronte al mutuo di oltre 30 milioni.

leggi anche
frecce tricolori maroni toti
Puntualizzazione
Bilancio Regione, Toti: “Criticità ereditate, nessuna soluzione a breve”