Quantcast
Sparizione

Rapallo: in via Mameli tornano le strisce pedonali, ma scompare il “dosso della discordia”

Per il momento non c'è più il dislivello altometrico

Rapallo. Dopo le polemiche degli scorsi giorni, in cui buona parte della cittadinanza, a seguito delle asfaltature in via Mameli, si lamentava perché le strisce pedonali erano “scomparse”, stanotte sono tornate in tutta la strada.

A “sparire”, però, è stato un altro elemento molto discusso, ovvero il “dosso” nel tratto all’altezza più o meno di via Rizzo. In realtà si trattava di un dislivello altrometrico, ma poco importava a chi per settimane si è lamentato dei problemi provocati al traffico da quel dislivello molto alto.

A richiedere un dissuasore di velocità era stati oltre 450 residenti della zona, con tanto di raccolta firme, ma non tutti gli altri rapallesi ne avevano apprezzato l’installazione. Il sindaco Carlo Bagnasco aveva precisato più volte la regolarità del manufatto, in linea con le prescrizioni del codice della strada, ma forse le richieste di parte della cittadinanza sono state ascoltate, visto che il “dosso” è scomparso, almeno per il momento, e le strisce pedonali sono identiche a tutte le altre della via. Ovviamente è rimasto il cartello sovrastante, ben visibile anche da lontano, che indica l’attraversamento.

Alcuni cittadini, tralasciando il fatto che l’installazione possa tornare o meno in futuro,  si pongono anche una domanda più “venale”: “Ma era indispensabile creare quel dosso sapendo che solo qualche mese dopo sarebbero state eseguite le asfaltature? Soldi pubblici buttati via”.

leggi anche
Scarificatura in via Mameli
Il caso
Asfaltature in via Mameli: a Rapallo polemiche sulla scarificatura e sugli attraversamenti “scomparsi”
L'attraversamento pedonale di via Mameli a Rapallo
Viabilità
Rapallo: il traffico di via Mameli e il nuovo “dosso” che fa discutere