Accesso al comune

‘Ndrangheta a Lavagna: il Prefetto dispone commissione di indagine

Lavagna. Il prefetto di Genova Fiamma Spena, su delega del Ministro dell’Interno, ha disposto una commissione d’indagine presso il Comune di Lavagna per verificare l’eventuale sussistenza di forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata.

Lo rende noto un comunicato, spiegando che la commissione è composta da Giuseppe Montella, viceprefetto, capo di gabinetto della Prefettura, Maria Pia Giacobone, viceprefetto, dirigente dell’Area Ordine e sicurezza pubblica della Prefettura e Maurizio Modena, dirigente in servizio presso il Provveditorato alle Opere Pubbliche Piemonte,
Valle d’Aosta e Liguria.

Per le attività di accertamento ed acquisizione di informative sugli organi, sull’apparato burocratico e sulle
attività del Comune di Lavagna, la Commissione si avvarrà della collaborazione di funzionari e ufficiali delle forze dell’ordine.

leggi anche
  • 4 ore
    ‘Ndrangheta, interrogato l’ex sindaco di Lavagna Sanguineti
  • Alla guida del comune
    ‘Ndrangheta a Lavagna, nominato il commissario Paolo D’Attilio
  • La decisione
    ‘Ndrangheta a Lavagna: l’ex parlamentare Mondello resta ai domiciliari
  • Terremoto
    ‘Ndrangheta a Lavagna: si dimette la maggioranza. Comune verso lo scioglimento
  • Il no del riesame
    ‘Ndrangheta a Lavagna, il consigliere Talerico resta ai domiciliari
  • La difesa
    ‘Ndrangheta a Lavagna, Mondello al pm: “Favori? Ho sempre aiutato tutti”
  • Lavagna
    A Lavagna la “Camminata di risveglio” verso la legalità
  • Davanti al municipio
    ‘Ndrangheta a Lavagna: oggi la Camminata per la legalità
  • Il processo
    ‘Ndrangheta a Lavagna, assolto Paolo Nucera