Quantcast
Pallanuoto

Iniziata la Final Eight per Rapallo e Bogliasco U19

Subito derby fra le due squadre liguri che puntano con decisione verso la finalissima, anche se la concorrenza è forte. Nel girone anche Velletri e Roma

Varie sport

É ufficialmente cominciata la Final Eight del campionato nazionale di pallanuoto under 19 femminile. In vasca anche due genovesi, come il Rapallo Nuoto e il Bogliasco Bene. Le due compagini sono state inserite nel girone 1, insieme a Sis Roma e la Fortitudo Velletri.

I primi due turni sono già passati con l’esordio che ha subito visto le due liguri una di fronte all’altra. Nel primo match Rapallo ha avuto la meglio contro le “cugine” biancoazzurre. Partita tirata, difficile fra due squadre che si conoscono benissimo e sanno i punti di forza e di debolezza delle avverarie. Primo quarto ricco di gol ed emozioni con un 3-3 pirotecnico.

Il secondo quarto non è da meno e le gialloblù di Antonucci mettono la freccia e riescono a tenere il gol di vantaggio. Al cambio campo il Rapallo è più pronto e allunga con un 2-0 secco che porta il distacco a 3 reti. Il finale è incandescente. Bogliasco prova a rientrare, ma trova le rapallesi pronte a replicare colpo su colpo. Alla fine la frazione viene vinta dalle bogliaschine, ma la partita e i tre punti vanno a Rapallo che vince 12-10. Grandi protagoniste Zanetta e Tignonsini per le gialloblù (4 e 3 reti ciascuna), Trucco e Rogondino dall’altra (3 e 4 reti anche loro).

Nella seconda giornata Rapallo si prende la testa del gruppo affondando letteralmente la Fortitudo Velletri con un 7-18 sfavillante. La partita prende subito il verso giusto con le ruentine avanti 4-1. Timida reazione delle laziali nel secondo periodo, che comunque subiscono un 4-3 che permette ad Antonucci di far ruotare le sue ragazze.

Al cambio campo esce in tutta la sua evidenza il divario fra le squadre. 5-1 e 5-1 i parziali delle ultime due frazioni che lanciano Rapallo al probabile primo posto. Bogliasco da parte sua non riesce a vincere, troppi blackout per le atlete di Sinatra che impattano 8-8 con la Sis Roma. Sotto 2-1 dopo il primo quarto, giocano una grande seconda frazione capovolgendo tutto e allungando +2, ma dopo l’intervallo Roma piazza un 3-0 che fa tremare le bogliaschine. Ci vuole tanta grinta nell’ultima parte di gara per consentire alle biancoazzurre di guadagnare il primo punto nella sua finale.

Secondo posto ancora alla portata per la squadra di Mario Sinatra, che non dovrebbe avere problemi a superare la cenerentola Velletri, sperando nell’aiuto delle “cugine” rapallesi impegnate contro Roma.