Quantcast
L'indagine

Indagato per terrorismo uno dei marocchini arrestati per droga a Savona

tribunale genova

Genova. Abdelfettah Mezouari, il marocchino arrestato l’altro ieri per droga nell’ambito di una inchiesta per terrorismo, è stato indagato dal pm Federico Manotti per associazione con finalità di terrorismo. L’iscrizione è legata al materiale che la polizia postale ha trovato sul cellulare e sul computer dell’uomo.

In particolare sullo smartphone de Mezouari è stata trovata una foto di un uomo che indossa una cintura da cui escono alcuni cavi elettrici, come una sorta di cintura esplosiva.

Nell’immagine si vede solo l’addome e non il volto del soggetto. Sul profilo Facebook, invece, sono stati pubblicati due video ritenuti interessanti dagli inquirenti. In uno si vede uno jihadista che prima dice qualcosa in arabo e poi da’ fuoco a tre fantocci.

Nell’altro, definito come ambiguo, si vede un aereo che rappresenta il ramadan, il mese di preghiera e digiuno per i musulmani, effettuare un viaggio in cui vengono fatti vedere ai passeggeri i monumenti simboli delle maggiori capitali europee e non solo: dalla Torre Eiffel al Colosseo, passando per le piramidi d’Egitto. Gli inquirenti stanno adesso esaminando i cellulari e computer del secondo uomo arrestato, Rafik Mezouari.

leggi anche
Generica
L'inchiesta
Giovane siriano arrestato per terrorismo, altri 6 indagati di cui cinque a Genova
maschera carnevale
Santa margherita
Terrorismo, le maschere fanno paura: a Santa Margherita salta il Carnevale d’agosto
Generica
Genova
Terrorismo, Toti: “Basta buonismo e accoglienza indiscriminata”
sequestro hashish
Genova
Prepara la valigia per il carcere e infila anche la scorta di droga
droga rapallo
Cannabis
Rapallo, tentano di fuggire al posto di blocco: in manette due trafficanti di droga