Quantcast
Al canile

Dorme in auto con il pitbull (denutrito), ma non è il suo

pitbull

Genova. Gli agenti del Commissariato Pré stavano facendo un normale controllo sul territorio quando, passando in Via Mura degli Zingari, hanno notato una macchina in sosta nei pressi dell’ingresso del deposito ferroviario, al cui interno c’erano una persona che dormiva e un cane di grossa taglia.

Il giovane, un italiano 20enne, ha riferito di dormire temporaneamente nell’auto, ferma per guasti meccanici e di proprietà della fidanzata e che il cane, un incrocio pitt bull, gli era stato regalato da una donna, ma non si era mai interessato dell’aggiornamento sulla proprietà.

I poliziotti, constatando le condizioni precarie dell’animale, hanno richiesto l’intervento della Croce Gialla Pianderlino, che ha provveduto a sfamare l’animale e a fornire, tramite la lettura del microchip, i dati del proprietario. Quest’ultimo, un ragazzo abitante a Recco, ha riferito a sua volta di aver regalato l’animale, senza comunicare nulla alla Asl competente.

Viste le incongruenze riscontrate, i poliziotti hanno richiesto l’intervento delle guardie zoofile ambientali, che hanno proceduto al sequestro amministrativo dell’animale, per custodia non consona e per ulteriori accertamenti sulla proprietà. Il cane è stato pertanto affidato al canile municipale.

Più informazioni