Quantcast
Dopo il flash mob

Centro storico, spuntano manifestini: “Su le mani sulla Lega Nord. No fascisti nei quartieri”

manifestino fake lega nord

Genova. A uno sguardo distratto potrebbe sembrare un manifestino della Lega Nord su uno dei muri del centro storico, al centro del flash mob sulla sicurezza portato avanti dal Carroccio mercoledì scorso. Invece è un “fake”: “Su le mani sulla Lega Nord. No Fascisti nei quartieri”, lo slogan. Sotto campeggia il simbolo con Alberto da Giussano e la scritta “Razzisti” al posto di Padania/Salvini/NoEuro.

Immediata la reazione degli esponenti leghisti: “Nel centro storico di Genova gli sfigati dei centri sociali incitano alla violenza contro i militanti della Lega Nord che stanno denunciando le situazioni di degrado del quartiere – scrive l’assessore regionale Edoardo Rixi – Vi sembra una roba normale?”.

Rincara la dose il segretario genovese del Carroccio, Stefano Garassino: “Dopo il nostro flashmob in centro storico le zecche rosse hanno attaccato questi manifesti – commenta sul suo profilo Facebook – Si vede che il nostro presidio costante sul territorio da fastidio, avanti così!”.

Più informazioni
leggi anche
Maxi rissa a Canneto il Curto, tre feriti a coltellate
Il tavolo
Centro storico, vertice sulla sicurezza. La Prefettura: “Intensificheremo controlli nei vicoli”
Generica
La protesta
Canneto il Curto, flash mob della Lega: “Fiorini si dimetta, sa solo legalizzare abusivismo”
manifestino fake lega nord
La reazione
Manifesti contro la Lega Nord, Rixi: “Doria sgomberi i centri sociali”
Piazza Sarzano
Sicurezza
Centro storico, coppia minacciata con coltello. Lunedì flash mob della Lega Nord