Quantcast
La protesta

Canneto il Curto, flash mob della Lega: “Fiorini si dimetta, sa solo legalizzare abusivismo”

Generica

Genova. Flash mob questa mattina da parte di una decina di attivisti della Lega Nord in via Canneto il Curto che nelle ultime settimane è stato teatro di almeno due episodi di violenza legati presumibilmente al controllo del territorio per lo spaccio di droga. I militanti del Carroccio, “protetti” dalla presenza di Digos e agenti di polizia che temevano contestazioni da parte dell’area antagonista, si sono soffermati nell’area di piazza Stella.

“Occorre che il problema della sicurezza sia affrontato nel suo complesso, perché riguarda il centro storico ma anche altri quartieri a partire da Sampierdarena o le zone collinari dove si stanno verificando un sacco di furti” dice il segretario provinciale della Lega Nord Stefano Garassino. “Chiediamo le dimissioni dell’assessore Fiorini – dicono i leghisti in piazza – perché la situazione deve essere affrontata con maggiore decisione a partire dal contrasto all’abusivismo commerciale mentre tutto quello che ha fatto il Comune è stato legalizzare l’abusivismo con il mercatino di corso Quadrio. E l’attuale assessore non ci sembra all’altezza del ruolo”.

“I locali della zona al contrario che pagano le tasse hanno difficoltà anche a ottenere la possibilità di mettere tavolini e sedie fuori. La prima cosa che faremo se avremo un nostro sindaco sarà proprio quella di rivedere le tariffe per l’occupazione del suolo pubblico consentendo a bar e ristoranti di avere più spazi in modo da attrarre turismo e combattere il decado.

leggi anche
manifestino fake lega nord
Dopo il flash mob
Centro storico, spuntano manifestini: “Su le mani sulla Lega Nord. No fascisti nei quartieri”
Piazza Sarzano
Sicurezza
Centro storico, coppia minacciata con coltello. Lunedì flash mob della Lega Nord
rissa canneto il curto
A giugno
Rissa in Canneto il Curto, tentò di uccidere cliente: pusher arrestato