Quantcast
A novembre

Cambio di stagione per il Genova Film Festival

genova film festival 2016

Genova. Non si terrà più d’estate, ma a novembre il Genova Film Festival. Il più importante evento cinematografico ligure ed uno fra i più apprezzati del nostro Paese si sposta dal 7 al 13 di quel mese. Per ufficializzarlo si terrà una festa/preview con proiezioni e incontri a Palazzo Ducale nella sala del Minor Consiglio Venerdì 8 Luglio alle 21 a ingresso libero. Tra gli ospiti il critico ed autore televisivo Oreste De Fornari che insieme a Cristiano Palozzi, direttore artistico del Festival, presenteranno le nuove sezioni della 19a edizione in una serata/evento.

Tra le novità di novembre l’Omaggio a Vittorio Gassman con la partecipazione di Agostina Belli, attrice protagonista con il Mattatore di Profumo di donna e Telefoni Bianchi di Dino Risi, l’incontro con Veronica Pivetti, attrice, doppiatrice, regista e conduttrice televisiva, la sezione internazionale Oltre il Confine dedicata alle coproduzioni turco-tedesche (2a parte), la sezione Genova per noi: i Liguri nel Cinema, la Liguria come set (che prevede tra l’altro un omaggio al grande fotografo Mario Dondero) e la sezione Ingrandimenti alla quale hanno partecipato grandi protagonisti del cinema italiano, da registi come Pupi Avati e Paolo Virzì ad attori come Lando Buzzanca e Luigi Lo Cascio, a sceneggiatori e produttori come Enrico Vanzina.

Tra le proposte di quest’anno anche un omaggio al regista Claudio Caligari in compagnia dello sceneggiatore Giordano Meacci (finalista Premio Strega 2016 con Il cinghiale che uccise Liberty Valance) che verrà presentato in compagnia dello scrittore Michele Vaccari e un evento sul doppiaggio. Questa preview estiva sarà anche l’occasione per l’uscita del bando del Concorso Nazionale per Cortometraggi e Documentari, conosciuto in Italia come uno dei più importanti e seri nel settore. Ogni edizione conta dai 400 ai 600 autori che partecipano, dall’Alto Adige alla Sicilia, alla rigorosa selezione del Concorso.

Diverse giurie, composte da qualificati professionisti del settore, decretano i vincitori, protagonisti del cinema del prossimo futuro. Durante la serata dell’8 Luglio verranno proiettati alcuni dei film più apprezzati nell’ultima edizione del Festival genovese: Mia, cortometraggio di Diego Botta che verrà presentato dal produttore Matteo Zingirian, How I didn’t become a piano player commedia di Tommaso Pitta, vincitore del Premio della Critica e il documentario Uomini proibiti di Angelita Fiore che sta riscuotendo un grande successo in tutta Italia e vincitore di due menzioni speciali al Genova Film Festival (Premio della Critica e Concorso Nazionale Documentari). L’evento è organizzato in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura. Per informazioni si possono consultare la pagina Facebook www.facebook.com/genovafilmfestival/ e il sito www.genovafilmfestival.org

Più informazioni
leggi anche
Il comune di Pietra Ligure premia Sebastiano Gravina, capocannoniere del campionato di calcio dedicato ai non vedenti
Si cambia?
Nella città dei 1000 festival la “rivoluzione” Marco Bucci fa paura (ma non troppo)