Quantcast
La replica

‘Braccata’ a Bolzaneto, il sindaco Doria: “Decisa dalla Regione, nessuna competenza in capo a Comune e città metropolitana”

Dopo le polemiche il sindaco ribadisce: "Autorizzazione non spettava a me"

Generica

Genova. “Voglio e devo intervenire ancora sulla vicenda dei cinghiali che vengono cacciati a Genova. Sono intervenuto ieri sera per rispondere a numerosi post comparsi sulla mia pagina fb. Quello che ho scritto ieri non è stato assolutamente cancellato da me ed è leggibile dove lo avevo messo, ripetuto più volte, nella sezione “post degli altri”.

“Nel merito dell’operazione condotta questa mattina confermo che rientra nelle competenze non del Comune né dell’amministrazione metropolitana, ma della Regione ed è stata infatti decisa dalla stessa Regione”. Lo dichiara il sindaco di Genova e sindaco metropolitana Marco Doria dopo le polemiche scoppiate con gli animalisti in merito alla ‘braccata’ di oggi in salita Brasile a Bolzaneto.

“Le competenze in materia di controllo della fauna selvatica in aree che la legge definisce agro-silvo-pastorali, un tempo esercitate dalla ex Provincia, sono state assunte dalla Regione la quale può avvalersi direttamente di parte del personale della polizia metropolitana ed anche coinvolgere persone abilitate all’attività di “caccia di selezione”” dice il sindaco.

“Ribadisco di non aver dato alcuna autorizzazione al riguardo dell’operazione, che peraltro non mi spettava, né come sindaco della città né come sindaco metropolitano. L’ordinanza del Comune che vieta il ricorso a metodi cruenti per la cattura degli animali, salvo casi di rischio per la popolazione, riguarda il territorio urbano e gli interventi a protezione della incolumità pubblica. L’ordinanza resta in vigore e non cambia”.

 

leggi anche
Generica
E' polemica
Spari a Bolzaneto, per la “braccata” dei cinghiali. Animalisti inferociti: “Doria ha mentito”
Cinghiali sotto la Lanterna
Salita brasile
Genova, nuova “braccata” in città: sabato caccia al cinghiale a Bolzaneto