Sincro

Bogliasco Sincro Esordienti “rimandata”, ai Campionati italiani

La tensione ha giocato qualche brutto scherzo alle giovani atlete bogliaschine. Fiduciose le allenatrici Sarlo e Tacconi: "Vogliamo e dobbiamo migliorare, lavoreremo duro per questo"

 

La Bogliasco Sincro torna dai Campionati italiani di categoria Esordienti A, svoltisi a San Marino con poche soddisfazioni, ma tanti spunti sui quali lavorare per migliorare. Nella prima giornata delle eliminatorie del solo, sono scese in vasca Beatrice Petta e Giorgia Macino, che hanno svolto il loro esercizio con perizia, ma l’emozione ha provocato qualche sbavatura di troppo come dice peraltro il tecnico Aurora Sarlo: “Il solo non è un esercizio facile da gestire, e per entrambe era la prima volta a livello italiano. Nonostante questo ci aspettavamo di più”.

Successivamente è stata la volta del duo, in cui le due ragazze riescono a riprendersi, dopo aver rotto il ghiaccio nel singolo migliorano nettamente la propria prestazione. Bene anche Gaia Federici e Paola Mazzucchelli che sono state lodate per la loro grinta e la loro determinazione.

Si va alla seconda giornata di gare, che si apre con le eliminatorie a squadre, che permette alle bogliaschine di terminare al 18° posto: “L’esecuzione è stata migliore rispetto agli allenamenti – dice Sarlo – Erano sicuramente in gara ma oltre alla concentrazione nel correggere gli errori, una parte fondamentale è data dalla nuotata e dall’espressione del viso. In questo forse la poca esperienza le ha un penalizzate: è un aspetto su cui bisogna sicuramente lavorare visto che è parte integrante della votazione, è comunque da tenere presente che da regolamento eravamo già sotto in partenza” .

La squadra era formata da Beatrice Petta, Giorgia Macino, Paola Mazzucchelli, Gaia Federici, Anna Silvia Ferrando e Sara Ferraris. Ogni atleta in meno comporta mezzo punto di penalità.  Avendo schierato la squadra a sei invece che ad otto, le bogliaschine partivano già con un punto di penalità.

Nell’esercizio di gara successivo la squadra ha provato a migliorare esibendosi con una grinta e una verve nuove nel libero combinato, anche grazie all’apporto di Rebecca Pizzorno e Beatrice Bruni. Arrivano due punti in più e il piazzamento migliora al 17° posto.

Il terzo giorno è stato contraddistinto da risultati altalenanti. Negli esercizi obbligatori sono arrivati miglioramenti, ma anche qualche passo indietro, contente comunque le due tecniche Aurora Sarlo e Virna Taccone: “Alcune hanno migliorato, anche di molto, il proprio personale, altre sono rimaste più o meno costanti mentre purtroppo alcune hanno fatto fatica a reggere la tensione della gara. Nonostante questo tutte le nostre atlete titolari hanno comunque ottenuto un punteggio di almeno tre punti superiore a quello necessario per la qualifica”

Alla fine la Sarlo prova a fare un bilancio generale di questi campionati: “ Purtroppo a livello regionale abbiamo poche occasioni per allenare la gestione gara. E’ necessario lavorare di più, esaminare i punti deboli, cercando di rafforzarli, ed esaltare le qualità. La voglia di fare bene c’è e le possibilità anche, è tutta esperienza, per ripartire l’anno prossimo con basi più solide e aspettative più alte”.