Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una stagione a corrente alternata per le genovesi risultati

Termina la Serie B con Molassana Boero e Amicizia Lagaccio che hanno offerto grandi prestazioni a passaggi a vuoto. Nel complesso una stagione non esaltante, ma sufficiente

Finisce con due sconfitte il campionato di Serie B di Molassana Boero e Amicizia Lagaccio. Impegnate contro le prime due della classe le genovesi sono state giudici della stagione. Risultato identico per le due squadre, che sono state sconfitte 4-1. Il Cuneo sale in Serie A dopo aver vinto sulle lagaccine e dopo soprattutto una stagione condotta fin dalla prima giornata, secondo il Castelfranco che travolge quindi il Molassana con un poker che, però non vale il primato.

Per le genovesi un bilancio che non si può dire del tutto positivo. Entrambe avevano la possibilità di finire più in alto. L’Amicizia Lagaccio dopo una buona partenza di campionato, ha inanellato una serie di pareggi e sconfitte che l’ha fatta restare nella parte bassa nella classifica, salvo rialzare la testa nel finale di stagione. Sesto posto per le verdiblù, ma ci si poteva aspettare anche qualcosina in più visti certi valori tecnici espressi in campo. È mancata probabilmente quell’esperienza e quella determinazione che permettono anche alle squadre di media grandezza di fare qualcosa in più. Mai a rischio comunque la permanenza in categoria.

Meno bene il Molassana Boero, almeno nella prima parte di campionato, mentre le giovani pantere si sono sapute riscattare nel girone di ritorno, con prestazioni che forse neanche loro immaginavano di poter fare. Il rammarico è al pensiero di certe partite buttate via per la troppa ansia o timore di vincere. Sicuramente il nono posto ci può stare, anche se francamente Torino e Imola non erano squadre superiori alle rossoazzurre. L’anno prossimo certamente le giovani esordienti avranno un anno di esperienza in più e potranno scendere in campo con un altro piglio.