Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Superfinal, l’Australia manda al tappeto il Setterosa

Domani in acqua per i quarti di finale

Bogliasco. Il Setterosa perde 13 a 7 contro l’Australia e chiude con due sconfitte ed una vittoria il girone A delle Superfinal di World League in corso a Shanghai, in Cina.

Lo scorso anno a Kazan l’incontro fu decisivo per il terzo posto e, grazie al 12-10 ai rigori, le azzurre tornarono sul podio iridato dopo 12 anni.

Le australiane, che a Rio dovranno difendere il bronzo olimpico conquistato a Londra, hanno condotto la partita dall’inizio andando in rete con sette giocatrici di movimento già nei primi tre quarti. Nel quarto periodo, nonostante la volenterosa Tabani autrice di una tripletta, le avversarie hanno raggiunto il massimo vantaggio di +6 con Mcghie, anch’essa tre reti, che ha chiuso i conti qualificando al primo posto a punteggio pieno le australiane.

Ora attesa per Russia-Cina, ultimo incontro in programma oggi, per stabilire il ranking del girone e l’incrocio nei quarti di finale, al via domani. Per l’Italia l’ipotesi più probabile è una sfida contro la Spagna. In alternativa, Stati Uniti o Canada.

“Abbiamo commesso molti errori individuali soprattutto in difesa – commenta Fabio Conti -. Nonostante ciò abbiamo tenuto fino al terzo quarto, quando l’Australia era avanti di tre gol. Poi c’è stato il calo fisico che ha consentito alle avversarie di aumentare il gap. Loro in questo momento sono più preparate e per noi queste gare sono tutto fieno in cascina per preparare i giochi olimpici. Ai quarti vanno bene tutte le avversarie; siamo qui per confrontarci e lavorare”.

Il tabellino:
Italia – Australia 7-13
(Parziali: 1-3, 2-3, 2-3, 2-4)
Italia: Gorlero, Tabani 3, Garibotti 1, Palmieri, Radicchi, Aiello, Di Mario 1, Bianconi 1, Emmolo 1, Pomeri, Cotti, Frassinetti, Teani. All. Conti.
Australia: Yanitsas, Beadsworth, Buckling, Lincoln-Smith 1, Gofers 2, Knox 1, Webster 1, Mcghie 3, Arancini 1, Southern, Bishop 3, Zagame 1, Wakefield. All. Mcfadden
Arbitri: Amaral Toffoli (Bra) e Roy (Can).
Note. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 4 su 10, Australia 5 su 8.