Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Non solo favole, Sestri Levante si prepara all’Andersen Festival

Ci sarà anche il direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Moncef Ben Moussa, intervistato da Gad Lerner, per la 19esima edizione

Più informazioni su

Genova. Ci sarà anche il direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Moncef Ben Moussa, intervistato da Gad Lerner, a Sestri Levante, per la 19/ma edizione dell’Andersen Festival, promosso dal Comune di Sestri Levante. Il direttore artistico Leonardo Pischedda, l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo e il sindaco di Sestri Valentina Ghio hanno presentato il programma: oltre 100 eventi aperti al pubblico e gratuiti dall’8 al 12 giugno. Narrazioni, spettacoli, incontri, circo contemporaneo e teatro di strada, arricchiti da musica e comicita’.

Andersen Festival 2015

Le ‘passioni’ saranno il tema dell’edizione 2016. Tra gliospiti attesi il testimonial Neri Marcore’, la madrina Ambra Angiolini con gli Gnu Quartet, Fernanda Contri con Marina D’Amato, Alberto Diaspro, Umberto Galimberti, Moncef Ben Moussa con Gad Lerner, Cecilia Strada, Medici senza Frontiere e KyoShinDo. L’11 giugno alle 10 avverra’ la premiazione dei vincitori del Concorso letterario ‘Premio Andersen Baia delle Favole’ 49/ma edizione. Oltre mille le favole arrivate. “I primi classificati saranno protagonisti del Salone Orientamenti organizzato dalla Regione Liguria”, annuncia Cavo.

“L’Andersen ha ottenuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo – sottolinea Ghio – Sara’ il coinvolgente corteo dei bambini, come da tradizione, ad aprire il Festival: mercoledi’ 8 giugno sin dal mattino con una gioiosa invasione di bimbi – mille e piu’ di mille! – si ‘impossessera” simbolicamente della città.

E di un paese lontano, oggetto di attacchi terroristici ma anche simbolo di possibili esiti positivi, parleranno, il 12 giugno alle 19, Moncef Ben Moussa, direttore del Museo del Bardo, in dialogo con Gad Lerner. La sezione Realta’ del mondo della 19/ma edizione dell’Andersen Festival vedra’ al centro la Tunisia, il Paese che con la sua passione ha dato il via alla primavera araba, e si e’ dotato della Costituzione piu’ avanzata del mondo islamico, meritando, con il suo Quartetto del dialogo, il Nobel per la Pace 2015