Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

L’architettura anni ’30: conferenza itinerante a Genova

Più informazioni su

Genova. Domani, sabato 11 giugno, alle 21, Genova Cultura propone la conferenze itinerante dal titolo “L’architettura anni ’30: dal sensuale stile floreale al severo razionalismo”, a cura di Debora Colombo e della durata di un’ora e mezza circa.

Un percorso insolito che partirà da Piazza Colombo progettata nel 1830 dal Barabino e realizzata nel 1840 dal Resasco, su terreni in precedenza adibiti ad orti. Nel 1861 fu collocata la fontana seicentesca del “Genio Marino”, già a Ponte Reale, che attesta il ruolo decisivo di questo elemento architettonico come essenziale nell’economia di una piazza che procede verso Stazione Brignole, la cui architettura riprende la scuola francese arricchita di motivi floreali. Da Stazione Brignole a Piazza Verdi, con i suoi giardini e la sua fontana abbellita dalle quattro splendide statue di Edoardo De Albertis.

E poi piazza della Vittoria che, insieme a De Ferrari si stacca dal concetto “medioevale” di piazza, tipico di Genova e ci presenta in tutta la sua maestosità il progetto di Marcello Piacentini, il monumento ai Caduti, traducendo così la nuova concezione urbanistico -architettonica per un moderno funzionale sviluppo. Infine Corso Aurelio Saffi con le opere scultoree di Eugenio Baroni, autore anche del celebre Monumento dedicato alla spedizione dei Mille situato a Quarto dei Mille e di numerose opere nel cimitero monumentale di Staglieno.

Prenotazione obbligatoria: genovacultura@genovacultura.org; 0103014333 – 3921152682.