Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Sportiva Sturla saluta il suo sogno

Sconfitti anche in gara 3 dai marchigiani, i biancoverdi salutano i sogni di gloria, almeno per quest'anno. Rimane una stagione giocata ad alti livelli e il rammarico per essersi lasciati sfilare la promozione

Tanta, tantissima delusione in casa Sportiva Sturla. Questo è il sentimento più diffuso nelle fila dei biancoverdi, sconfitti nella finalissima dei playoff dalla brava Vela Ancona Nuoto. Una serie disgraziata quella dei playoff che era cominciata nel migliore dei modi e in fondo come ci si aspettava dopo una stagione, fin qui trionfale della squadra di Falcone. Forse quel 10-2 di gara 1 ha fatto pensare ai genovesi di avere in pugno la promozione, ed in effetti, per i valori in vasca era così.

Poi il black out nelle Marche con la sconfitta giunta ai rigori, per 10-8 in una partita che si poteva vincere prima della sirena e chiudere i conti. A ben vedere forse è qui che gli anconetani hanno iniziato un caplavoro personale. Inferiori tecnicamente e a livello di esperienza, i marchigiani hanno dimostrato di essere squadra duttile, adattandosi alle situazioni. Giovani e determinati gli anconetani hanno riaperto i giochi, per poi espugnare in modo autoritario e indiscusso Genova.

Un 4-9 che non ammette repliche, con un calo fisico, ma soprattutto nervoso della squadra biancoverde che è difficile da spiegare. Agli sturlini va il merito di essere stati protagonisti per tutta la stagione, ma evidentemente la tensione andrà gestita diversamente. La squadra di Falcone era, sulla carta la migliore in Italia di categoria (o almeno fra le prime 4) ed è vero che avrebbe meritato il salto in A2. Ma la pallanuoto non ammette passaggi a vuoto, e Ancona è la prova che un gruppo compatto può superare anche un avversario superiore.

Per l’anno prossimo devono rimanere vivi i punti positivi, come l’imbattibilità nella regular season, che ha consentito a Sturla di essere la numero uno in Italia per punti raccolti, ma anche la consapevolezza che potrà essere l’anno giusto per tornare sui grandi palcoscenici. Lo dice anche Giorgio Conte, presidente della Sportiva che in una lettera aperta scrive: “Grazie a tutti, agli atleti allo staff, ai tecnici e ai tifosi che hanno mostrato con orgoglio i colori biancoverdi. Ai genitori che seguono i loro ragazzi con tanta passione prometto che la prossima stagione ritorneremo, ancora più forti e determinati”.