Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Liguria si fa valere nel tiro con l’arco di Catanzaro

Ottavo posto raggiunto nella teorica classifica per regioni e tanti segnali di crescita

Più informazioni su

Domenica grande giornata per il tiro con l’arco ligure. A Catanzaro 60 paglioni con 270 tiratori,giornata limpida e serena con forte vento a complicare la prestazione dei ragazzi.

Ottima prestazione dei liguri che ottengono l’ottava posizione dietro le “corazzate” Veneto , Piemonte, Sicilia,  Lombardia, Toscana, Trentino e Campania e quindi un secondo piazzamento dopo il Trentino in una teorica classifica delle piccole Regioni. L’ottavo posto è il secondo miglior risultato ottenuto dalla Liguria nella storia della manifestazione. “I nostri ragazzi e le nostre ragazze sono stati magnifici per comportamento, simpatia e serenità che hanno consentito loro di fornire individualmente prestazioni al limite delle proprie capacità. Non c’è graduatoria di merito: tutti 10 e lode” spiega il presidente regionale Roberto Gotelli.

Da ricordare, i tre della seconda media che hanno portato la Liguria al quarto posto nella classifica di Classe Maschile: Mattia Parodi 7°,   Daniele Alfieri 10° e Oscar Chapman 22°. Bene anche Noemi Divano, Giulia Conte e Martina Ferraro decime a squadre in quella Femminile ed anche Mattia Giordano ed Elena Pittaluga bravi e combattivi nelle Prime Medie

Paolo Pittaluga è straordinario nei Giovanissimi: primo dopo 12 dei 16 turni di gara, a causa della stanchezza e della concentrazione per vincere le avverse condizioni del vento, aveva, nel finale un piccolo cedimento che gli costava tre posizioni finendo  ad uno comunque straordinario quarto posto al suo esordio in questa competizione. Buona anche la prova di Raul Firà 22° su 40 partecipanti.

Per finire ecco anche un 25° posto nelle Giovanissime per Federica Naso “ed un particolare affettuoso ricordo per la deliziosa piccolissima Vittoria Realino (36^), nostra mascotte e nostra portabandiera, che si è difesa con orgoglio sino all’ultima freccia tenendo sotto di sé due avversarie” aggiunge Gotelli.

“E’ stata una bellissima esperienza rende orgogliosi per  questi ragazzi. Un grazie a tutte le società ed in particolare ai loro istruttori che con capacità e dedizione hanno curato ed affinato tecnica e comportamento dei ragazzi. Un grazie ai genitori, ai parenti ed agli accompagnatori tutti che  hanno affiancato  il Comitato Ligure in queste giornate. Un grazie ai Tecnici Franco Dominici, Enrico  Rebagliati ed Elena Ardoino preziosa per la Sua assistenza alle ragazze e per l’instancabile opera di raccordo con le famiglie e per gli aspetti logistico-organizzativi” conclude il presidente regionale Fitarco.

L’anno prossimo la finale nazionale sarà a San Bartolomeo al Mare: Fitarco Liguria mostrerà all’Italia tutta l’abilità di arcieri ed il calore dell’ospitalità.