Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

I rigori premiano il Quinto: la Serie A1 è ad un passo

Civitavecchia piegato dai cinque metri: mercoledì i biancorossi proveranno a compiere il grande salto

Bogliasco. I rigori decidono le gare uno delle finali playoff della Serie A2 maschile. Lo Sporting Club Quinto si impone in casa sul Civitavecchia, mentre la Roma Nuoto batte al Foro Italico il Torino 81. Le seconde partite sono in programma mercoledì 22 giugno alle ore 19, eventuali belle sabato 25.

A Bogliasco, finiti 7-7 i tempi regolamentari, con le due squadre che si sono equivalse e hanno risposto colpo su colpo, dai cinque metri è stato decisivo il portiere biancorosso Scanu, che ha intercettato ben due tiri dopo averne bloccato uno anche in partita.

Sostanziale equilibrio nella prima frazione che i padroni di casa chiudono avanti 3-2 con il gol di Brambilla a 7’54”. In apertura di secondo tempo Checchini e Andrea Muneroni portano gli ospiti avanti (4-3), Bogdanovic fa il 4-4, Romiti il 5-4 per i laziali e Boero il 5-5 con cui le squadre vanno all’intervallo lungo.

Ritmi più blandi nel terzo periodo: Spigno supera Visciola per il 6-5 ligure e Calcaterra batte Scanu; è di Bianchi la rete del 7-6 per il Quinto che conclude il periodo. Tanta tensione negli ultimi otto minuti: il gol del 7-7 di Giordano Pagliarini è l’unico del parziale. I rigori vanno ad oltranza: decisivi la trasformazione di Amelio e il palo di Checchini che condanna i laziali.

“Una gara equilibratissima – dice Marco Paganuzzi –. Abbiamo giocato alla pari per tutta la partita, noi abbiamo fatto qualche errore sottoporta e nel complesso la mia squadra non si è espressa secondo quelle che sono le sue potenzialità. Ma ci può stare, la prima gara delle tre è sempre la più difficile e alla fine siamo riusciti a vincerla, un po’ per bravura dei nostri tiratori e del portiere Scanu e un po’ per fortuna, perché i rigori sono sempre una lotteria. Adesso continueremo ad allenarci in vista della seconda gara. Possiamo fare bene e ne siamo consapevoli. Un grazie va ai nostri tifosi che ci hanno incitato dal primo all’ultimo minuto e hanno contribuito a fare la differenza. Un grazie anche alla società che si è data tanto da fare per questo obiettivo”.

“Una soddisfazione immensa – afferma Nicolò Scanu – Siamo stati trascinati da un grande pubblico che è difficile vedere in Serie A1, figuriamoci in A2. Si meritano la promozione, faremo di tutto per ottenerla già in gara due”.

Il tabellino:
B&B Sporting Club Quinto – NC Civitavecchia 13-12 (d.t.r.)
(Parziali: 3-2, 2-3, 2-1, 0-1)
B&B Sporting Club Quinto: Scanu, Prian, Brambilla Di Civesio 1, Luccianti, Turbati, Bianchi 1, Bogdanovic 2, Palmieri, Boero 2, Bittarello, Spigno 1, Amelio, Azzarini. All. Paganuzzi.
NC Civitavecchia: Visciola, M. Muneroni, Iula 1, Chiarelli, Zanetic 1, Calcaterra 1, G. Pagliarini 1, Quaglio, Romiti 1, Castello, Checchini 1, A. Muneroni 1, Brandoni. All. M. Pagliarini.
Arbitri: Centineo e Gomez.
Note. Sequenza rigori: Boero (Q) fuori, Castello (C) gol, Amelio (Q) gol, Checchini (C) gol, Palmieri (Q) gol, Chiarelli (C) parato, Luccianti (Q) gol, Romiti (C) gol, Brambilla (Q) gol, Zanetic (C) gol, Boero (Q) gol, Castello (C) gol, Amelio (Q) gol, Checchini (C) palo. Espulso per proteste A. Muneroni nel terzo tempo. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Quinto 3 su 8, Civitavecchia 3 su 8 più 2 rigori di cui 1 fallito.