Ericsson, dopo gli esuberi sale la protesta: bloccato il casello di Genova Aeroporto - Genova 24
Erzelli

Ericsson, dopo gli esuberi sale la protesta: bloccato il casello di Genova Aeroporto

Oggi sciopero di due ore e corteo, domani protesta in consiglio regionale e comunale

Genova.  Assemblea, sciopero di due ore e poi in corteo fino al casello di Genova Aeroporto, bloccato in entrata e uscita per un’ora. E’ la reazione dei lavoratori Ericsson, in centinaia oggi in corteo, dopo la doccia fredda arrivata venerdì dall’azienda: 140 esuberi tra quest’anno e il prossimo. Addio al sogno di Erzelli nuova California genovese, il commento amaro dopo il vertice romano. E via alla “mobilitazione durissima” promessa da Slc Cgil, in concomitanza con l’assemblea odierna in azienda.

“Hanno giustificato gli esuberi con tre ore di spiegazioni. Noi possiamo riassumerle in poche parole – sottolinea Fabio Allegretti – la volontà di abbandonare il settore ricerca e sviluppo in Italia”. La protesta di oggi è solo l’inizio: domani la lotta si sposterà prima in consiglio regionale e nel pomeriggio a Tursi, per sollecitare l’Aula Rossa. Nel frattempo oggi nel primo pomeriggio il Governatore Toti e l’assessore Rixi incontreranno i vertici di Ericsson.

Più informazioni
leggi anche
ericsson protesta regione
Trattativa
Ericsson, Regione Liguria chiede piano industriale e salvaguardia posti di lavoro
volantinaggio ericsson
Esuberi
Gianni Pastorino (Rete a Sinistra): “Al fianco dei lavoratori Ericsson, Governo e politica battano colpo”