Ericsson, il Comune di Genova: "Il Governo convochi l'azienda" - Genova 24
Appello

Ericsson, il Comune di Genova: “Il Governo convochi l’azienda”

Protesta dei lavoratori di Ericsson agli Erzelli

Genova. In seguito all’annullamento della riunione prevista per il 22 giugnopresso il Ministero dello Sviluppo Economico determinato dalla dichiarazione di Ericsson di non voler partecipare, ritenendo che “il confronto di merito previsto dalla Legge 223/91 deve svolgersi per la fase esclusivamente sindacale nelle sedi delle Associazioni degli industriali cui le aziende stesse appartengono”, il Comune di Genova ribadisce che la scelta unilaterale della società Ericsson di ridurre i propri dipendenti in Italia costituisce un indebolimento della struttura industriale del Paese.

Per questo l’Amministrazione comunale ritiene che il Governo debba, a prescindere dalle formalità richiamate dall’Azienda, convocare Ericsson per confrontarsi su temi di politica industriale e di presenza di un grande Gruppo multinazionale in Italia. A tale confronto Ericsson non può sottrarsi.

leggi anche
ericsson protesta
Nuove proteste
Ericsson, Rixi: “Brutto segnale”. Lavoratori bloccano casello Genova Aeroporto,
Protesta dei lavoratori di Ericsson agli Erzelli
Il rifiuto
Ericsson, la multinazionale svedese rifiuta di sedersi al tavolo al Mise e l’incontro salta
Ericsson, sciopero e corteo a Genova
Mobilitazione
Ericsson, continua la protesta: sciopero e corteo a Genova
volantinaggio ericsson
Erzelli
Ericsson, M5S: “Pd, Rixi e Doria in corteo: hanno portato lavoratori allo sfacelo”
Ericsson, sciopero e corteo a Genova
Nessuna risposta
Ericsson, ancora alta tensione: nuovo sciopero a Genova
ericsson
8 luglio sciopero nazionale
Ericsson, è di nuovo sciopero: pressing su governo e azienda per nuovo tavolo
ericsson protesta regione
Confindustria
Ericsson, Zampini: “Governo crei condizioni per far rimanere le aziende”
ericsson sciopero sopraelevata
150 esuberi
Vertenza Ericsson, nuovo sciopero in arrivo: manifestazione il 5 luglio