Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Distributori nel mirino delle fiamme gialle, 6 su 10 trovati irregolari

I controlli sono il risultato di una campagna della Guardia di Finanza a tutela dei consumatori.

Più informazioni su

Genova. Sono circa il 60% i distributori di carburante irregolari a Genova. È’ stato questo il risultato dei controlli effettuati nei giorni scorsi, dalla Guardia di Finanza di Genova nell’ambito delle attività svolte a tutela dei consumatori. Su dieci impianti controllati, 6 erano stati manomessi oppure non tarati. Quarantuno gli erogatori (le pompe) sequestrati.

Ovviamente il risultato della manomissione era sostanzialmente a da o del consumatore che si ritrovava ad a avere meno carburante di quanto segnato sui display. In un solo caso la quantità del carburante erogato era superiore a quello indicato, una circostanza che prova la buona fede del gestore, ma non gli eviterà la sanzione per la mancata taratura.

I controlli sono stati messi in atto sui distributori stradali di carburante per verificare il corretto funzionamento degli erogatori e l’avvenuta effettuazione delle previste verifiche periodiche di taratura degli stessi.

Le “fiamme gialle” hanno rilevato che alcuni gestori di distributori stradali di carburante hanno omesso di effettuare la verificazione periodica degli erogatori (le cosiddette “pistole”), che ha lo scopo di garantire il mantenimento nel tempo dell’affidabilità delle quantità di carburante erogato. State elevate sanzioni amministrative per circa 9mila euro.