Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Virtus Entella sconfitto dai propri errori risultati

I chiavaresi vanno in vantaggio con una splendida rete di Troiano, poi sprecano l'impossibile e il Vicenza rimonta e si guadagna la salvezza. Entella momentaneamente fuori dai playoff

La Virtus Entella cede al Vicenza nello scontro della 40^ giornata di Serie B. I diavoli di Aglietti vengono sconfitti 2-1 dai biancorossi che trovano così tre punti per la salvezza anticipata. Ha contato maggiormente quindi la voglia di rimanere in cadetteria rispetto alle speranze playoff dell’Entella.

Da subito infatti è il Vicenza ad attaccare, e al 5° Galano di testa manda la sfera non di molto fuori. Ancora Galano al 9° chiama Iacobucci alla sua prima parata. Il Vicenza attacca, ma senza creare grossi pericoli, anche Vita al 10° calcia senza inquadrare lo specchio della porta e allora al 15° passa la Virtus con un gol spettacolare. Sugli sviluppi di un angolo Troiano si esibisce in una grande rovesciata, dopo un controllo col petto, che trova impreparato Benussi e porta in vantaggio i chiavaresi.

Provano a rispondere i locali con Raicevic, ma il tiro finisce fuori, poi la Virtus ha la palla buona per raddoppiare, ma Di Carmine in contropiede serve troppo forte Caputo, e l’azione sfuma. Al 23° tegola per Aglietti che perde Pellizzer, al suo posto entra Benedetti. Al 27° Adejo prova il pareggio spettacolare con un colpo di tacco,  ma Iacobucci è reattivo e para. Il Vicenza prova a riprendere il match, ma l’Entella c’è e risponde in contropiede anche se la squadra non è abbastanza lucida per raddoppiare. Al 31° ancora protagonista Galano che rientra sul mancino, calcia sul primo palo, ma Iacobucci capisce tutto in anticipo e non ha problemi a bloccare.

Al 33° Troiano non trova la porta con un tiro dalla lunga distanza, poi occasionissima sprecata da Di Carmine ben servito da Caputo, ma l’attaccante ligure colpisce la traversa a porta vuota. Il primo tempo si chiude quindi con un Entella che gioca sulla difensiva, ma ad ogni contropiede sfiora il gol.

La ripresa, però è tutta nel senso dei veneti. Al 53° Iacoponi si prende il secondo giallo e lascia i diavoli in dieci uomini. Quattro minuti dopo il Vicenza pareggia. D’Elia punta l’avversario, rientra fulmineo sul destro e coglie l’incrocio dei pali. Pareggio meritato per il largo possesso palla dei vicentini. Aglietti capisce che le cose si mettono male e richiama uno spento Masucci per Belli. Lerda invece ci crede e fa bene. Al 66° Brighenti gira bene di testa, Iacobucci c’è. Al 71° il sorpasso biancorosso con Giacomelli, vera spina nel fianco dei chiavaresi. Il fantasista veneto batte Iacobucci con un gran diagonale e fa 2-1.

L’Entella non solo non riesce a cercare il pari, ma rischia di prendere il terzo gol, al 76° Vita dal limite dell’area calcia, trovando una deviazione che per poco non beffa Iacobucci. Due minuti dopo Moretti ha la palla per chiudere i conti, ma da due passi calcia addosso a Iacobucci, poi ancora Raicevic all’86° si presenta solo davanti a Iacobucci che si dimostra il migliore dei suoi oggi e strappa la sfera dai piedi dell’attaccante montenegrino.

Nel finale sussulto dell’Entella che su punizione sfiora il pareggio, ma non riesce a fare molto, e la partita si conclude con un risultato che regala ai vicentini la salvezza, mentre i biancoazzurri sono ora fuori dai playoff, superati in classifica dal Cesena, che anche se solo per un punto precede i chiavaresi. Nulla è perduto, mancano due punti al termine, e quattro squadre per tre posti ancora disponibili nei playoff, formazione che non ha più nulla da chiedere al campionato, ma che comunque venderà cara la pelle. Le ambizioni playoff dei diavoli di Chiavari si vedrà allora.