Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Valpolcevera, Pastorino: “Aumentata del 30% la mortalità femminile” foto

Genova. In Valpolcevera è aumentata la mortalità femminile del 30% nel 2015, in particolare nei quartieri di Cornigliano, Bolzaneto e Rivaloro. Il dato è stato fornito dal consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino e dal dottor Valerio Gennaro, che ha iniziato una ricerca epidemiologica sui decessi nei 25 quartieri cittadini.

Il modello di indagine presentato, che riguarda solo le donne, prende in considerazioni tutte le morti, a prescindere dal tipo di patologie e dall’età e le analizza tenendo conto del numero di residenti e dell’indice di mortalità che ci si aspetterebbe in quella zona. “La situazione che emerge da questo studio preliminare – spiega Pastorino – è che in quei quartieri, dove vi è una concentrazione industriale maggiore, vi è una mortalità maggiore. Non solo. Proprio in quelle zone, dove si registra una fragilità maggiore del territorio, i servizi sanitari sono stati depotenziati. Il tutto con scelte politiche sbagliate”.

Dai dati si evince che nelle zone vicine alle grandi strutture ospedaliere, invece, il tasso di mortalità è nettamente inferiore. Da qui per Pastorino la ”necessità di avviare al più presto un’indagine epidemiologica su tutto il territorio”.

Intanto referenti del comitato di cittadini di Fegino hanno annunciato che presenteranno un esposto alla procura per disastro ambientale, dopo lo sversamento di petrolio da una condotta della Iplom, avvenuto lo scorso 17 aprile.

“Rete a Sinistra – spiega il consigliere regionale Giovanni Pastorino – si impegna a sostenere le spese che dovrà sostenere il comitato”.