Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un RapalloBogliasco decimato viene sconfitto dall’Olginatese

Infortuni e squalifiche penalizzano fortemente la gara dei bianconeri che cadono sotto i colpi dei lombardi, ma il gol nel finale di Tedesco tiene aperte le speranze

L’Olginatese si dimostra una squadra estremamente ostica per le liguri. Ne sanno qualcosa le Juniores di Lavagnese e RapalloBogliasco sconfitte entrambe, la prima ai playoff, la seconda agli ottavi della fase finale del campionato. I lecchesi hanno rifilato un secco 1-3 ai ruentini che mette una seria ipoteca sul passaggio del turno, anche se ci sono ancora almeno altri 90’ per i rapallesi per cercare di recuperare. 

Va detto che il risultato è ampiamento bugiardo, per lo meno la partita giocata dal RapalloBogliasco è stata ad handicap visto i numerosi infortuni. Fuori ancora Crozza, Gargiulo, Dondero per problemi fisici, oltre Solar che scontava la squalifica dopo l’espulsione nell’ultima di campionato, la partita è stata difficile, soprattutto dopo la mezzora quando gli ospiti hanno capito dove poter far male.

E dire che la partenza della partita era stata ottima da parte dei locali, con un’occasionissima per Ivaldi che, pescato perfettamente da Masi in area, ha colpito sotto la sfera trovando la deviazione provvienziale del portiere Corbetta. Anche Marcelli ci prova all’11°, ma il portiere ospite risponde presente.

L’Olginatese esce alla distanza e passa al 34° con Malvestiti che scaglia un diagonale su una dormita generale della difesa ruentina, che viene deviata da Bianco, ma non quanto basta per evitare la rete. Un minuto dopo ancora Ivaldi è pericoloso su punizione, ben indirizzata, ma troppo lenta e Corbetta riesce a bloccare.

La ripresa si rivela un calvario per i padroni di casa, che hanno in panchina addirittura il terzo portiere pronto ad entrare come giocatore di movimento. E i problemi non finiscono perché gradualmente la squadra perde i pezzi. Al 62° Marcelli deve lasciare il campo per crampi, imitato in seguito da Masi, mentre Censini, già non al meglio lascia il posto a Martini. Nel frattempo, però l’Olginatese come uno squalo ha sentito l’odore del sangue, il RapalloBogliasco ferito viene colpito da Ferrari al 67° con una botta dalla distanza che trova Bianco impreparato ed è 0-2. Tedesco è l’ultimo ad arrendersi, ci prova al 69° con una bella serpentina, ma la conclusione che ne segue è debole.

Al 79° Malvestiti trova la doppietta personale sfruttando una prateria lasciata sulla destra, si inserisce al centro e insacca un pallone proveniente dalla fascia opposta. Lo 0-3 è troppo, il RapalloBogliasco cerca di limitare i danni, in campo ci sono almeno sette difensori, ma d’altronde i cambi non lasciano spazio a molte manovre per Barabino. Il finale, però è incoraggiante, infatti prima Martini ci prova dalla distanza, poi Tedesco ruba palla a un superficiale Minelli (che antecedentemente aveva sprecato una palla in area di rigore, sparandola in orbita), entra in area, ma il suo assist rasoterra non trova nessun compagno. Al 94°, però calcio di punizione per il RapalloBogliasco che è trasformato dallo stesso Tedesco. All’ultima occasione arriva quindi il gol che tiene aperte le speranze per i bianconeri, anche se in Lombardia sarà durissima.