Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tursi, via alle sedute sul Bilancio. Per i consiglieri del M5S protesta “No Gronda”

Genova. A 24 ore dalla pubblicazione sul sito di autostrade per l’Italia dell’elenco degli espropriati per la realizzazione della Gronda di ponente, il cui iter approvativo sta giungendo alla fase finale, i consiglieri comunali del M5S in apertura della prima delle due sedute di bilancio hanno srotolato uno striscione contro la realizzazione dell’opera.

“Anche se voi vi credete assolti siete lo stesso coinvolti: No Gronda” si legge sullo striscione che è stato tolto dopo alcuni minuti su richiesta del presidente del consiglio comunale Giorgio Guerello

Gli espropriati per la Gronda, dalla Val Cerusa a Morego e San Biagio in Valpolcevera sono in tutto 128, di cui 98 unità abitative e 30 attività produttive. I proprietari residenti in queste abitazioni hanno diritto a un’indennità di esproprio, calcolata in base al valore dell’immobile, e ad una compensazione aggiuntiva di 40 mila euro. Da ieri i proprietari hanno 30 giorni di tempo per fare ricorso