Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Trenino Casella, Pd: “Lavori per riapertura finanziati da giunta Burlando. Toti se l’è dimenticato”

Più informazioni su

Il presidente Toti deve aver perso momentaneamente la memoria. Ma d’altra parte con tutti gli impegni che ha può anche succedere. Il governatore, infatti, si è dimenticato di dire, nel corso della cerimonia per la riapertura della linea ferroviaria Genova-Casella, che il merito è tutto della Giunta regionale precedente. Perché tutti sanno che è da lì che sono arrivati i finanziamenti che hanno consentito al trenino di ripartire dopo uno stop lungo tre anni. La sua maggioranza, invece, oltre a tagliare il nastro si è limitata a stanziare i soldi per la festa di inaugurazione. Toti però, preso dai festeggiamenti e dai problemi del centrodestra, si è completamente dimenticato di dirlo. Ed è un vero peccato. Anche perché sarebbe bello assistere, almeno dopo un anno, a l’avvio di un cantiere o di un’opera finanziati dal centrodestra. Quando accadrà promettiamo, come Pd, di sottolinearlo e siamo pronti a organizzare una festa per celebrare degnamente il lieto ma altrettanto raro evento.

Per chi avesse la memoria corta come il governatore, comunque, vorremmo ricordare che nel 2013 l’Ustif, l’Ufficio speciale impianti e trasporti fissi, aveva chiesto ad Amt di mettere in sicurezza la linea. Ma poi ritardi ed eventi atmosferici avversi hanno fatto slittare la riapertura fino a oggi. La Regione Liguria, con la Giunta Burlando, soltanto negli ultimi anni, ha stanziato circa sei milioni di euro per questa ferrovia, 4 dei quali per la realizzazione di un nuovo treno commissionato all’Ansaldo Breda di Pistoia e per la nuova officina di Casella (interventi osteggiati dall’allora minoranza di centrodestra). Ammonta invece a circa 600 mila euro lo stanziamento per riparare ai danni dell’alluvione del 2014, che avevano colpito duramente la linea.

E si deve sempre alla Giunta Burlando lo stanziamento per i ponti della Fontanassa e di Crocetta. Ma la scorsa settimana Toti, come detto, si è guardato bene dal ricordarlo. E non ha speso neanche una parola sul nuovo treno e sulla nuova officina finanziati dalla maggioranza di centrosinistra e di cui al momento non se ne più nulla. Anche in quel caso, forse, il governatore si è dimenticato accidentalmente di aggiornarci. E allora abbiamo deciso di chiederglielo noi, per rinfrescargli un po’ la memoria: presidente che fine hanno fatto il treno e l’officina che la Giunta precedente ha finanziato?

Gruppo Pd Regione Liguria