Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spiagge ‘inaccessibili’ ai disabili, Tursi: “Interventi completati a Vesima e Nervi, si lavora sui San Nazaro”

Genova. “Il Comune di Genova ha responsabilità sull’accessibilità solo sulle spiagge di sua competenza che sono di fatto tre: la Scogliera a Nervi, i bagni Janua a Vesima e i San Nazaro in corso Italia gestiti attraverso la società Bagni Marina e, nonostante le difficoltà oggettive di rendere accessibili le spiagge del litorale genovese abbiamo attuato diversi interventi”. Elena Fiorini, assessore comunale competente in materia di rimozione delle barriere architettoniche, chiarisce subito la situazione rispetto alla “inaccessibilità” delle spiagge comprese nel territorio del Comune di Genova, visto che la nuova “Guidamare 2016” realizzata dalla Consulta regionale per l’handicap segnala solo uno stabilimento balneare attrezzato per disabili in tutto territorio comunale.

“Tutti e tre gli stabilimenti del Comune avevano fin dall’origine una problematica seria sull’accessibilità” spiega Fiorini. In realtà per quanto riguarda i bagni Janua di Vesima, “abbiamo ripristinato la rampa e realizzato servizi e spogliatoi, la struttura è fornita di due poltrone per i bagni in mare e sono stati effettuati interventi per migliorare l’accesso alla biglietteria”.

Per quanto riguarda i bagni Scogliera “l’intero impianto è situato sulla scogliera appunto, ed è praticamente impossibile garantire accesso al mare a persone con disabilità visiva o motoria, ma abbiamo effettuato interventi per garantire l’accesso alla piscina con servizi, spogliatoi e docce e norma e l’area è raggiungibile dai parchi di Nervi”. Infine il punto sui San Nazaro di Corso Italia: “L’idea iniziale prevedeva la progettazione di un ascensore esterno, ma ci sono stati problemi rispetto all’autorizzazione sia dal punto di vista tecnico che paesaggistico. Al momento l’assessore Porcile dovrebbe aver individuato una soluzione alternativa”.