Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A2: Chiavari salvo, Albaro Nervi ai playout risultati

Playoff: ecco le avversarie di Quinto, Camogli e Lavagna

Lavagna. Ultima giornata della regular season per il girone Nord della Serie A2. I verdetti: vanno ai playoff Quinto, Torino 81, Camogli e Lavagna. Ai playout Club Wasken Boys e Albaro Nervi. Retrocede in Serie B la Pharmitalia Bergamo.

I playoff: Quinto contro Tgroup Arechi; Torino 81 contro Salerno; Camogli contro Civitavecchia; Lavagna contro Roma Nuoto.

I playout: Wasken Boys contro Roma Arvalia 2007; Albaro Nervi contro Promogest.

Di seguito brevi resoconti e tabellini degli incontri che hanno visto protagoniste le squadre di Genova e provincia.

Partita sostanzialmente equilibrata tra Torino 81 ed Albaro Nervi fino a metà del secondo tempo, poi le reti di Giuliano e Lauria permettono ai padroni di casa di andare all’intervallo sul 5-3. Strappo decisivo della squadra di Aversa nella terza frazione: il sette genovese trova il pari in apertura ma i piemontesi superano Vio per quattro volte consecutive con Lauria, Seinera, Oggero e Vuksanovic. La frazione si chiude sul 10-6 per il Torino 81. La formazione in calottina bianca allunga ulteriormente nel quarto periodo: Seinera, Vuksanovic e Cranco firmano il 13-7 conclusivo.

Torino 81 – Albaro Nervi 13-7
(Parziali: 2-1, 3-2, 5-3, 3-1)
Torino 81: Rolle, Mantero, Cranco 1, Azzi, Maffè 1, Oggero 1, Seinera 3, Vuksanovic 3, Lauria 3, Ciadella, Aldi, Giuliano 1, Presciutti. All. Aversa.
Albaro Nervi: Vio, Priolo 1, Moncagatta, Ottazzi 2, Damonte, Vallarino, Giusti, Tortora, Loomis 3, Fed. Anesini, Vezil, Caliogna 1. All. Dorigo.
Arbitri: Ceccarelli e Cirillo.
Note. Superiorità numeriche: Torino 81 6 su 10 più 2 rigori di cui 1 segnato, Albaro Nervi 2 su 7 più 1 segnato. Usciti per limite di falli Maffè nel secondo tempo e Ottazzi nel quarto.

In vantaggio per gran parte della partita il Lavagna subisce la rimonta dell’Imperia che con Giacomo Novara realizza il gol della vittoria a tre minuti dalla sirena finale. Cotella apre le marcature dopo due minuti e mezzo dall’inizio; gli ospiti faticano a tenere il ritmo dei biancoblù. Congiu firma la rete del massimo vantaggio (4-1), ma l’Imperia con Cimarosti e Westermann quasi annulla il distacco (4-3). All’intervallo lungo i padroni di casa sono avanti di due lunghezze. Alla ripresa del gioco inizia una sfida punto a punto e alla fine del terzo parziale il tabellone segna 7-5 per il Lavagna. L’Imperia si risveglia negli ultimi minuti di gioco dove piazza un break di 3-0 tenendo inviolata la propria porta e cogliendo così i 3 punti.

Lavagna 90 – Rari Nantes Imperia 7-8
(Parziali: 3-1, 2-2, 2-2, 0-3)
Lavagna 90: Governari, P. Cotella, Congiu 1, Pedroni, Giusti, Cimarosti 1, Bassani, Westermann 1, F. Cotella 1, Martini, Luce, Parisi 2, Casazza 1. All. Risso.
Rari Nantes Imperia: Conti, Ramone 1, Grosso, Ravoncoli, Grossi, Durante 2, Mirabella, Corio, G. Novara 2, Somà 3, Pedio, E. Novara, Merano. All. Pisano.
Arbitri: Romolini e Valdettaro.
Note. Superiorità numeriche: Lavagna 3 su 4, Imperia 2 su 6. Nessuno uscito per limite di falli.

Vittoria senza sconti quella del President Bologna sulla Crocera Stadium. Avvio sprint degli ospiti che si portano subito sul 3-0 senza lasciare spazio agli avversari. Il Bologna segna la prima rete grazie ad un rigore trasformato da Baldinelli a 2’40” del secondo quarto. I padroni di casa pareggiano i conti con Pasotti e Baldinelli imponendo da quel momento il proprio ritmo sugli ospiti, che faticano a rimanere costanti nel rendimento. Determinante il break di 5-0, con quattro gol di Cocchi e uno di Baldinelli, che il Bologna piazza a cavallo tra il terzo e quarto periodo che impedisce al Crocera di riprendersi. Luca Fulcheris prova a tenere a galla i suoi compagni segnando la quinta marcatura di squadra, ma Baldinelli, sfruttando un’azione in superiorità numerica, chiude definitivamente i conti sul 10-5 ad un minuto dalla sirena finale.

President Bologna – Crocera Stadium 10-5
(Parziali: 0-2, 2-1, 4-1, 4-1)
President Bologna: De Santis, Gopcevic, Barboni, Baldinelli 4, Martelli, Dello Margio, Racalbuto, Belfiori, Pasotti 1, Moscardino, Cocchi 5, Cecconi, Bonora. All. Gamberini.
Crocera Stadium: Gianoglio, Elefante, Dellepiane 1, Lo Basso, Bavassano, Miceni, Siri, Bosso, L. Fulcheris 3, Raule, Bianchetti 1, Luzzo, Ferraris. All. Ivaldi.
Arbitri: Frauenfelder e Rotondano.
Note. Superiorità numeriche: Bologna 1 su 2 più 1 rigore segnato, Crocera Stadium 1 su 7. Nessuno uscito per limite di falli.

Già qualificate ai playoff alla vigilia Camogli e Quinto danno vita ad un derby ligure spettacolare. Decide la partita Beggiato con una rete a 32″ dalla sirena. Partita equilibrata sin dall’inizio: le due squadre, dopo un momentaneo doppio vantaggio dei padroni di casa che si portano sul 2-0 con le reti di Cuneo e Cocchiere, danno vita a continui capovolgimenti di risultati. Si va all’intervallo lungo sul 4-4. Nel terzo tempo gli ospiti tentano lo strappo (6-4 e 7-5) ma la squadra di Magalotti non molla e riesce ad accorciare le distanze: 9-8 per il Quinto è il punteggio con cui si apre il quarto periodo. Gol di vantaggio che la capolista riesce a mantenere fino alla sirena conclusiva.

Rari Nantes Camogli – Sporting Club Quinto 11-12
(Parziali: 3-3, 1-1, 4-5, 3-3)
Rari Nantes Camogli: Gardella, Beggiato 3, Iaci, Antonucci, Federici, Solari, Guenna, Gatti, Cocchiere 1, Pino 2, Licata, Cuneo 2, Caliogna 3. All. Magalotti.
Sporting Club Quinto: Scanu, Prian, Brambilla Di Civesio 3, Luccianti 1, Turbati, Sgherri, Bogdanovic 3, Palmieri, Boero 2, Bittarello 1, Spigno 2, Amelio, Azzarini. All. Paganuzzo.
Arbitri: Boccia e Pinato.
Note. Superiorità numeriche: Camogli 5 su 9, Quinto 3 su 10 più 1 rigore fallito. Nessun uscito per limite di falli.

La Pharmitalia Bergamo abbandona la Serie A2 dopo solo un anno, La Chiavari Nuoto si salva senza passare dai playout. I liguri si portano subito in vantaggio con una doppietta di Marciano, ma gli ospiti non si lasciano sopraffare: Riva segna il -1; Mangiante allunga, Fumagalli e Tassi sengano il 3-3. La partita vede una momentanea parità, nessuna delle due squadre concede troppi spazi all’avversaria. Marciano, Rolla e Mangiante segnano tre gol consecutivi per i padroni di casa che vanno avanti 8-5 all’intervallo lungo; Baldi e Morotti riportano in scia gli ospiti, Barrile fissa il 9-7 di fine terzo tempo. Nel quarto periodo il nuovo definitivo strappo della squadra di Dinu con Mangiante, Rolla e Barrile che fissiano il punteggio sul 12-8.

Chiavari Nuoto – Pharmitalia Bergamo 12-8
(Parziali: 3-2, 5-3, 1-2, 3-1)
Chiavari Nuoto: Cavo, Ferrari, Ghio, Mangiante 3, Oliva, Barrile 3, Marciano 4, Giambruno, Raineri, Croce, Rolla 2, Castagnola, Vaccarezza. All. Dinu.
Pharmitalia Bergamo: Facchinetti, Morotti 1, Pedersoli, Raimondi, Tassi 1, Baldi, F. Fumagalli 1, E. Foresti, Baldi 2, Riva 2, E. Fumagalli 1, Persiani. All. Foresti.
Arbitri: Dantoni e Fusco.
Note. Superiorità numeriche: Chiavari 5 su 8, Bergamo 3 su 7. Espulso per proteste Ranieri nel secondo tempo. Uscito per limite di falli Fumagalli nel quarto tempo.