Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Radiologia a Recco, Tosi (M5S): “Viale dimentica l’accorpamento”

Recco. “Oggi in Consiglio regionale abbiamo presentato un’interrogazione per conoscere la posizione della Giunta Toti sulla situazione di radiologia dell’ospedale di Recco, che rischia di perdere i suoi specialisti, in seguito a un presunto mancato turn over tra pensionati e neo assunti”. Lo dice Fabio Tosi, portavoce del M5S in Regione.

Rispondendo in Aula, l’assessore Viale ha assicurato che non c’è alcuna delibera aziendale sul trasferimento di un solo radiologo part time, com’era stato annunciato dalla stampa.

“Quello che l’assessore Viale non dice è che il servizio di radiologia di Recco è stato accorpato con quello di Nervi. Ciò significa inevitabili riduzione e tagli ad un presidio fondamentale per i cittadini recchelini e del Golfo Paradiso, che saranno costretti a spostarsi nel Levante genovese a giorni alterni, per poter accedere ad un servizio che a Recco non sarà più garantito al 100%. Da una parte l’assessore rassicura la cittadinanza e dall’altra nasconde un accorpamento che rischia di essere ancora più devastante per Recco e i comuni limitrofi. Basta grattare appena sotto la patina di parole e dichiarazioni ufficiali per scoprire uno scenario ben diverso da quello che la Giunta vorrebbe farci credere. Se questo è il modello di sanità che hanno in mente Viale e Toti, c’è davvero poco da credere che il vento è cambiato”, conclude.