Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Mercato del pesce azzurro, Conti: “La Regione bacchetta Sestri Levante”

Più informazioni su

A Sestri Levante il “Punto di prima vendita del pesce di giornata” è stato realizzato negli anni 2004-2006 attraverso un finanziamento di €258.228,45 erogato dalla Regione Liguria a valere sul fondo europeo della pesca.
L’opera in oggetto è stata concepita come forma di sostegno al settore della pesca professionale, che costituisce una componente importante del tessuto socio-economico locale, sia in termini strettamente occupazionali sia per gli aspetti turistico-culturali e di promozione del territorio legati alla valorizzazione di un’attività radicata nella tradizione locale.

All’inizio il Comune di Sestri Levante impose un orario giornaliero di quattro ore poi scese a tre e ora a due, dalle 7.30 alle 9.30. Una restrizione inconcepibile, unica in Liguria e forse in tutta Italia.
Le pesanti restrizioni del Comune sono state oggetto di riunione il 19 novembre 2015 presso la Commissione Consultiva Regionale. Una struttura composta dalla Regione Liguria tramite i dirigenti del settore Pesca e del Demanio Marittimo, Capitaneria di Porto, Università di Genova, Coldiretti, Unioncamere, ANAPI, Federcoopesca-Confcooperative, Legacoop-Lega Pesca, FIPSAS e Mercati all’ingrosso.

L’esito di questa riunione è stata una sonora tirata di orecchie nei confronti dell’amministrazione comunale di Sestri Levante, rea di voler penalizzare gli operatori della pesca contravvenendo alle finalità per le quali era stato erogato il contributo del Fondo Europeo della Pesca.

La Commissione, nelle conclusioni esprime:

– al Comune di Sestri Levante la necessità assoluta di rivedere l’orario, eliminando le restrizioni attuali (che così non sono adeguate al miglioramento delle condizioni di commercializzazione) e concordandolo direttamente con i pescatori;

– al Comune di Sestri Levante la necessità di elidere la revoca della concessione (art. 16 del Regolamento Comunale) legata al numero di mesi di apertura, considerato che il periodo della pesca con lampara è fortemente condizionato dagli eventi stagionali;

– qualora il Comune di Sestri Levante non fosse in grado di procedere autonomamente nella revisione del Regolamento comunale, la Regione si rende disponibile ad organizzare un incontro al quale partecipino tutti gli interessati.

Il 6 aprile scorso, stante il silenzio del Comune di Sestri Levante, Confcooperative-Federcoopesca Liguria scrive al Sindaco Valentina Ghio invitandola ad adoperarsi per eliminare le restrizioni, così tanto contestate dalla Commissione Regionale.

Della questione ho subito informato il Consigliere Regionale NCD Andrea Costa, Presidente della Commissione IV Ambiente e Territorio, che in data odierna ha presentato un Ordine del Giorno in Consiglio Regionale.
Intanto ho presentato una mozione in Consiglio Comunale invitando il Sindaco a:

· rivedere l’orario di apertura del Punto di prima vendita del pesce di giornata, in merito alla vendita del pesce azzurro

· a rivedere l’art. 16 del regolamento comunale (revoca della concessione) considerato che il periodo della pesca con lampara è legato agli eventi stagionali;

· a rivedere il Regolamento comunale convocando in tempi rapidi un incontro al quale partecipino tutti gli interessati

Marco Conti (Popolo per Sestri)