Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Masone, quattro sindaci per un campo scuola di rugby

Un nuovo impianto per promuovere e diffondere la pratica sportiva

Masone. A Masone è stato inaugurato il campo “Giovanni Calcagno” dedicato alla scuola di rugby; l’attività sarà curata dall’Associazione Sportiva dilettantistica Le Api S.O.L., una realtà sportiva locale che ha creduto e puntato sull’Unione Comuni Valli Stura, Orba e Leira per diffondere l’attività giovanile coinvolgendo le realtà dei centri, tutti della grande città metropolitana di Genova, di Mele, dov’è stata fondata, Masone, Campo Ligure, Rossiglione, tutti centri abitati sui tremila abitanti ed il più piccolo, al confine tra le province di Savona ed Alessandria, di Tiglieto.

Le Api S.O.L. opera per promuovere la diffusione e la pratica del rugby offrendo ai bambini di queste valli dalla scuola dell’infanzia in poi, un’attività sportiva che sia anche educativa e formativa. L’associazione ha sede a Mele ed il Consiglio direttivo è formato dalla presidente Giovanna Boero e dal vice Mauro De Angelis ed inoltre da Alessandra Pastorino, Veronica Leveratto, Paolo Ottonello, Luca Pastorino, Marco Pesce, Antonio Zazzu.

Al classico taglio del nastro bene augurale hanno preso parte, dopo la benedizione di don Maurizio Benzi, parroco di Masone, i sindaci Enrico Piccardo, di Masone, Mirco Ferrando, di Mele, Andrea Pastorino, primo cittadino di Campo Ligure, Katia Piccardo, sindaco di Rossiglione oltre che presidente Unione Comuni S.O.L.

Hanno inoltre presenziato all’evento il vicepresidente della Regione Liguria, Pippo Rossetti, mentre il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha inviato un caloroso messaggio d’incoraggiamento agli autori di questa splendida iniziativa.

Festosa la manifestazione con esibizione dei mini rugbisti che coprivano le categoria dai 6 ai 14 anni, completata dalla presenza del presidente del Comitato regionale della Fir Oscar Tabor, dal suo vice Gian Carlo Ricci, da Giorgio Malaspina, Cristina Lodi, consigliere comunale della Città Metropolitana, Daniele Rosa, assessore comunale di Campo Ligure.

Il campo in erba “Giovanni Calcagno”, 70 per 32 metri, dopo un’accurata pulizia, con asportazione di numerose pietre, e la doverosa spianata è stato seminato e sarà utilizzato da settembre in poi. Ottimale l’ubicazione presso il Sacrario del Romitorio del terreno di gioco, delimitato da un pratico parco giochi per bimbi immerso nel verde della valle.