Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

In acqua per lo scudetto: il Rapallo sfida il Prato risultati

Quarto di finale difficile, Luca Antonucci: "Quel che conta è giocarsela fino in fondo"

Rapallo. Rapallo Pallanuoto, Despar Messina, Plebiscito Padova, Bogliasco Bene, Mediostar Prato, L’Ekipe Orizzonte. Sono le squadre che, da domani, si sfideranno nella final six che assegnerà lo scudetto della massima serie femminile per la stagione 2015/2016. Teatro della manifestazione sportiva è la piscina “Cappuccini” di Messina.

Per il Rapallo l’aver staccato il biglietto per la città dello Stretto con tre giornate di anticipo è già un obiettivo stagionale raggiunto, dopo l’approdo alla fase finale di Coppa Italia, poi chiusa al secondo posto.

Ma lo sport significa anche superarsi. Ed ecco che l’asticella si alza ad un secondo step: migliorare la posizione finale dello scorso anno, che tradotto significa superare i quarti di finale. Per farlo, bisogna superare il Prato nel match in programma domani alle ore 21,15. Gialloblù al completo a parte Claudia Criscuolo, in forse per via di qualche fastidiosa escoriazione dopo una recente caduta in scooter con la sorella Sonia, fortunatamente senza gravi conseguenze.

Purtroppo quest’anno la fortuna non ci ha propriamente graziati sul piano degli infortuni: abbiamo giocato metà campionato senza Aleksandra Cotti, poi è toccato a Casanova e ora c’è questa tegola che arriva alla vigilia della final six – commenta il tecnico Luca Antonucci –. Sonia non dovrebbe avere problemi, domattina valuteremo le condizioni di Claudia e spero sia in grado di giocare, diversamente toccherà rimboccarsi le maniche e affrontare comunque il match al meglio delle nostre possibilità“.

Non sarà il Bogliasco come il finale di regular season faceva presagire, ma il Prato a sfidare le gialloblù per l’accesso alle semifinali.

“Non cambia molto, in ogni caso è una partita secca che bisogna obbligatoriamente vincere, non sono concessi errori – sottolinea Antonucci –. Prato è una squadra completa in tutti i ruoli, hanno un mix di giocatrici esperte e giovani promettenti, la classifica della regular season non rispecchia del tutto le loro potenzialità. Vincere non sarà facile, per farlo bisogna entrare in acqua con il piglio giusto, grinta e determinazione e mantenerli per tutto il match: se si va sotto in partite come queste difficilmente si riesce a recuperare. Quel che conta è giocarsela fino in fondo, dare il massimo e comunque divertirsi: ci sarà la diretta di Rai Sport ed è anche un’occasione importante per avere visibilità e compensare il lavoro e i sacrifici che si fanno durante la stagione per essere qui a giocare le finali scudetto”.