Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Grande distribuzione, Sabato di sciopero per le imprese aderenti a Federdistribuzione

Più informazioni su

Genova. “Noi un contratto lo vogliamo anche perché firmare il contatto serve per jrilanciare i consumi e per uscire dalla crisi”. Silvia Avanzino, segretario generale di Fisascat Cisl Liguria spiega così le motivazioni dello sciopero, previsto per sabato 28 maggio, dei lavoratori della grande distribuzione aderenti a Federdistribuzione, circa 7mila sul territorio ligure, che da 28 mesi attendono il rinnovo contrattuale.

Sciopero  Federdistribuzione

“Bisogna tener presente che solo Federdistribuzione non hanno ancora firmato – spiega Avanzino – mentre gli altri lavoratori del comparto, aderenti a Confcommercio, hanno già rinnovato contratti che, una volta a regime, permetteranno di distribuire 3mila euro in tre anni mentre quello che viene proposto a questi lavoratori ha un valore di soli 1800 euro, circa 15 euro al mese”.

In sciopero, quindi, i lavoratori di aziende come Ikea, Carrefour, Rinascente, Pam, Decathlon e altre imprese della grande distribuzione. “Non ci sono state le condizioni per firmare un contratto che i lavoratori chiedevano – spiega Riccardo Serri, segretario Uiltucs Liguria – perché improntato al massimo ribasso. Per questo dai dipendenti delle aziende ci sarà grande mobilitazione e volantinaggi davanti ai negozi per far capire ai clienti le ragioni dello sciopero e per sensibilizzare le imprese a cercare un accordo”.

Dai sindacati anche la denuncia di un comportamento scorretto di Federdistribuzip e che “da una parte dice di volere il contratto – spiega Giovanni Bucchioni, Segretario Fisascat Cisl Liguria – erogando, unilateralmente, a maggio, la somma di 15 euro. Siamo di fronte a un atto gravissimo che mira a ledere la missione stessa delle organizzazioni sindacali, legittimamente titolari della contrattazione. Un atto rispetto al quale reagiremo con tutte le forze e in tutte le sedi opportune”.