Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Goliardica prima sconfitta all’ultima partita. Campese in finale playoff

I campioni del girone c vengono sconfitti nella finalissima di categoria da Real Fieschi e perdono l'imbattibilità. La Campese vince con il PonteX e accede alle finali. Al Prato l'andata dei playout

Playoff di Prima categoria, girone C e ultimi verdetti di una stagione lunga e combattuta, almeno nelle zone spareggio. Anche la regina del campionato era impegnata, però. La GoliardicaPolis infatti conclude la stagione con la prima, e a questo punto storica, sconfitta dell’anno. Si gioca a Santa Margherita Ligure infatti la finalisima fra Real Fieschi e Goliardica, due regine che hanno spazzato via la concorrenza prima nei rispettivi gironi e poi nelle semifinali.

Alla fine a gioire saranno i ragazzi di mister Bottaro che compiono una sorta di impresa sconfiggendo una squadra, quella di Bollentini, recentemente blindato dalla società granata, che ha letteralmente dominato il proprio campionato. La partita fra le due campionesse è lenta, complice il gran caldo che si è presentato nel Tigullio. Prima occasione per il Fieschi che con Perucchio sfiora il palo al 23°. Cinque minuti dopo risponde la Goliardica, ma il primo tempo fila via senza grosse emozioni.

Si va quindi al secondo tempo quando al 56° Mosetti sblocca il risultato e porta avanti i granata. Neanche il tempo di finire a gioire e tre minuti dopo Cizmja pareggia su un bell’assist di Casella. La partita si scuote e al 72° Cizmja ribadisce in rete una conclusione di D’Amelio respinta corta da Briola e ribalta il risultato. La Goliardica riprende le redini del gioco, ma non riesce a cambiare il risultato. Ci vuole una punizione capolavoro di Mosetti che all’88° pareggia e manda le squadre ai supplementari. Intanto, però Repetto ha dovuto abbandonare il campo per un cartellino rosso e la Goliardica affronta i supplementari in dieci.

La differenza di uomini si vede subito e infatti al 93° Ruffino approfitta di uno scontro in area della Goliardica e vola in porta insaccando. La Goliardica non si scompone e attacca a spron battuto, ma senza trovare il guizzo giusto. Nel secondo tempo ancora Goliardica in avanti e al 110° un contropiede del Fieschi chiude i conti. D’Amelio salta anche Briola e mette il quarto gol. Ci sarebbe la possibilità di riaprire il risultato, ma Converti si fa ipnotizzare da Bongiorno che respinge il rigore calciato dal numero 10 granata. Si chiude qui la stagione delle due squadre, con la Goliardica già soddisfatta e un po’ sfortunata, ma comunque sempre squadra forte e ben organizzata. Fieschi invece implacabile e cinico, che si laurea campione di categoria.

Il Girone C di prima categoria, però metteva in campo altre due sfide, che per la posta in palio si preannunciavano molto tese e tirate. Campese e PonteX per avanzare alle finali playoff, Struppa e Prato 2013 per mantenere la categoria.

In entrambe le sfide ha prevalso la classifica. Vittorie per Prato e Campese che quindi fanno pesare la propria stagione. Nella sfida di vertice non riesce al PonteX l’impresa compiuta già sette giorni fa contro il Via dell’Acciaio. Come accade spesso nelle finali l’inizio è bloccato e le due squadre si studiano anche se al Campese prende il controllo del gioco fin dai primissimi minuti. Al 16° Criscuolo chiama al primo intervento Di Moro. Quattro minuti dopo ci prova invece Ghiglino su punizione, la sfera passa non troppo sulla traversa di Burlando. La partita si anima: al 21° Solidoro inzucca di testa, palla fuori; al 29° Codreanu chiama Di Moro a uno scatto di reni; al 32° occasionissima per il PonteX con Vargiu che da buona posizione colpisce in pieno la traversa.

Si va al secondo tempo che riparte lento, anche se è sempre la squadra di casa che controlla il gioco e al 68° un calcio di rigore consente a Criscuolo di passare in vantaggio. Il gol surriscalda gli animi,  e al 73° l’arbitro allontana alcuni uomini dalle due panchine. Tanto recupero e al 97° il PonteX subisce il secondo e definitivo gol in contropiede da parte di Codreanu. Si chiude qui la stagione del PonteX che può dirsi comunque soddisfatto vista la grande rincorsa fatta dai granata che li ha condotti in finale di playoff del proprio girone. Per la Campese il sogno continua, e domenica a Caperana i verdirossoblù affronteranno la Forza Coraggio.

I playout hanno visto scontrarsi Struppa e Prato 2013 in una partita emozionante. Primi minuti bloccati, poi al 22° Valenti si porta a spasso mezza difesa avversaria, serve in profondità Orlando che supera Vivardi e porta in vantaggio lo Struppa. Cinque minuti dopo Cavallaro rimette tutto in parità e il Prato prende il controllo della sfera e al 32° un batti e ribatti al centro dell’area si conclude con la palla che termina non molto fuori. Al 35° si vede lo Struppa con Fiumanò che dal limite dell’area calcia, ma il portiere manda in corner. Al 43° ancor Fiumanò su punizione, ma è sfortunata la conclusione con la sfera che coglie la traversa poi la linea di porta ed esce.

La beffa è dietro l’angolo per lo Struppa e dopo avere avuto le occasioni migliori nel primo tempo, ad inizio secondo Della Giovanna trova il varco ideale, si insinua nell’area avversaria e porta in vantaggio i rossoneri. Al 54° cala il sipario sulla partita quando Angotti di testa insacca su calcio d’angolo battuto sempre da Della Giovanna. 1-3 e partita davvero difficile e sfortunata per lo struppa che si getta tutta in avanti. Al 58° Gulluni fa tutto benissimo saltando due avversari, entrando in area, ma al momento della conclusione trova l’efficace opposizione di Vivardi. Fiumanò e Saitto ci provano ancora nel finale, ma la partita si chiude sull’1-3 e la partita di ritorno si fa davvero difficile per gli orogranata.