Quantcast
Levante

Lavoravano in nero anche i maestri di tennis: associazione dilettantistica nei guai

Campo da tennis

Genova. Nel corso di uno dei frequenti controlli a tutela della legalità nel mondo del lavoro, la Guardia di Finanza ha scoperto un’associazione sportiva dilettantistica del levante genovese, operante nel settore tennistico, che utilizzava manodopera completamente “in nero”.

Durante l’attività ispettiva è stato rilevato che l’A.S.D. impiegava maestri di tennis, preparatori atletici, manutentori e addetti alle pulizie senza aver effettuato alcuna preventiva “comunicazione obbligatoria” al competente Centro per l’impiego e, soprattutto, senza aver ottemperato ad alcun adempimento contributivo e assistenziale.

Tutte le irregolarità riscontrate comportano, oltre all’obbligo di regolarizzazione di tutte le posizioni lavorative sotto il profilo contributivo e assistenziale, anche il pagamento delle relative sanzioni per decine di migliaia di euro.

leggi anche
  • Genova
    Permessi per accudire la madre malata. Il secondo lavoro in nero del dipendente del Comune di Genova
    palazzo tursi comune genova
  • Cronaca
    Lavoro in nero, un fenomeno mai in crisi: raffica di controlli in Provincia di Genova
    Guardi di Finanza
  • Cronaca
    Santa Margherita, raffica di controlli contro spaccio, lavoro in nero e immigrazione clandestina: arresti e denunce
    carabinieri auto