Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Emozionante finale alla Rapallo Night Run

Trionfa Melly Kipkosgei che precede il compagno di squadra di cinque secondi. Ottimo terzo Carlo Pogliani. Fra le donne dominio di Emma Quaglia

Si è svolta il 20 maggio la Rapallo Night Run, gara podistica sulla distanza di 7,2 chilometri che ha portato nella città levantina oltre 80 atleti da diverse zone d’Italia. Nella suggestiva cornice fatta di luci artificiali che hanno creato profili davvero unici, i corridori hanno goduto di tanto tifo a bordostrada da parte dei rapallesi accorsi in massa.

A salire sul gradino più alto del podio è stato Melly Edwin Kipkosgei, keniano trapiantato a Roma che ha concluso la gara dopo un testa a testa con il connazionale e compagno di squadra Chirchir Erastus Kipkorir. I due podisti dell’Atletica Futura Roma hanno condotto la gara dal primo chilometro e sono arrivati appaiati al traguardo. Kipkosgei ha sopravanzato il compagno di squadra di soli cinque secondi, terminando in 22’11”.  Ottima la prova, però anche di Carlo Pogliani, della Cambiaso Risso Running che ha tenuto fino in fondo il passo dei due africani e salendo sul terzo gradino del podio in 22’40”, a soli trenta secondi quindi dal primo. Più staccati gli altri con Enrico Imberciadori delle Frecce Zena a quasi due minuti, e Hicham El Jaqui del Gau, che è ottimo quinto, ma primo nella categoria Master maschile 35.

Tra le donne ha trionfato Emma Quaglia, freccia ligure che ha confermato le attese andando a spazzare via la concorrenza in 24’42” (settima in graduatoria generale). Massimo Galatini (Atletica Varazze) si conquista gradino più alto del podio nei Master 40 giungendo decimo in generale, davanti a Bruno Giraudo del Club Marathon Imperia, primo nei Master 45 e a Dario Barbesta dell’Atletica Due Perle che vince fra i Master 55. Mauro Cassutti dell’Asd Roata Chiusani ha vinto nei Master 60

Più dietro il campione Master 50, Matteo Picco della Pam Mondovì Chiusa Pesio, quindicesimo in generale. É un’altra africana a trionfare invece fra le donne nella Under 35. Si tratta di Esther Wanjku Mutuko sempre dell’Atletica Futura Roma che conclude 17^ nella classifica generale, poco davanti a Elga Caccialanza dell’Atletica Due Perle, 19^, ma prima fra le Master 40. Più dietro la campionessa della categoria Master 45, Alessandra Sciacca dell’Atletica Entella Running (che chiude 64^ nella generale), Paola Mini dei Maratoneti Genovesi, prima delle Master 50 (74^ in generale) e Rita Torre dei Maratoneti Genovesi prima fra le Master 60.