Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Disagi a Genova e nel Tigullio, bus fermi per 4 ore: le modalità dello sciopero di domani

I lavoratori faranno un presidio davanti alla sede di Amt

Più informazioni su

Genova. Disagi in vista a Genova e nel Tigullio per domani, venerdì 27 maggio, visto che le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Trasporti hanno proclamato uno sciopero regionale di 4 ore.

La protesta è stata organizzata contro il pesante ritardo sulla conclusione delle procedure di gara per il reperimento delle risorse necessarie al finanziamento del fondo regionale e il ritardo sulla consegna dei nuovi bus, ma non solo.

“Anche per lo scarso interesse mostrato dagli Enti Locali soci dell’Agenzia regionale che non prodigandosi fattivamente alla definizione delle problematiche finora esposte, sta creando grave danno a carico delle imprese di TPL liguri, con conseguenze fortemente negative sia sugli oltre 4000 dipendenti che sui cittadini e l’indeterminatezza della politica rispetto alle decisioni che dovrebbe assumere per garantire soluzione ai temi esposti, per dare solidità e continuità all’intero sistema di TPL regionale – si legge in una nota – Gli incontri avvenuti presso la Prefettura a Genova il 2 maggio e il 16 maggio, dove registriamo l’assenza del Comune di Genova e dell’Amt, hanno dato risposte ancora da verificare sull’acquisto del parco rotabile, 100 bus entro la fine del 2016 ma non si conoscono ancora i tempi per l’acquisto del restanti 280 autobus e sul fondo per il prepensionamento che dovrebbe partire a fine settembre, sempre che FILSE riesca a trovare l’istituto di credito disponibile a finanziarlo”.

Per quanto riguarda le modalità dello sciopero, il personale viaggiante di Amt (compresa la Ferrovia Genova-Casella) si asterrà dal lavoro dalle ore 11.30 alle ore 15.30; il restante personale si asterrà dal lavoro nelle ultime due ore del turno. Il servizio sarà garantito per le persone portatrici di handicap. Dalle 12 i lavoratori daranno vita a un presidio davanti alle sede dell’azienda genovese.

Passando ad Atp, lo sciopero si svolgerà dalle ore 10.30 alle ore 14.30.