Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decine di colpi in nord Italia e a Genova: truffatrice tradita dalle impronte digitali

Agiva insieme a un complice, ancora ricercato

Più informazioni su

Genova. Un’esperta truffatrice piemontese di 65 anni, Ermelinda Dellachà, è stata arrestata dalla polizia di Genova.

La malvivente, con numerosissimi precedenti per reati contro il patrimonio commessi in varie zone del nord Italia soprattutto ai danni di persone anziane, è stata colpita da ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa del gip presso il Tribunale di Genova, a seguito delle indagini investigative svolte della Squadra Mobile.

La donna, infatti, è responsabile anche di un furto aggravato avvenuto nel quartiere cittadino di San Fruttuoso nel mese di maggio dello scorso anno.  In quel caso, spacciandosi per una dipendente comunale incaricata di effettuare verifiche ai fini pensionistici, la truffatrice si era introdotta nell’abitazione dell’anziana vittima insieme ad un complice, non ancora identificato. Subito dopo, approfittando del fatto che quest’ultimo teneva impegnata la pensionata in una discussione, dopo aver chiesto di andare in bagno si era introdotta nella sala da pranzo e in camera da letto, dove si era impossessata di circa 24 mila euro in contanti, di una collana di perle e di vari monili in oro.

Una distrazione, però, le è stata fatale. La polizia scientifica ha infatti trovato due impronte digitali e le indagini svolte successivamente da personale della Sezione Reati contro il Patrimonio della Squadra Mobile hanno consentito di risalire alla nota truffatrice.

La donna, che proprio recentemente era stata arrestata a Genova mentre tentava di mettere a segno un furto simile nel quartiere di San Martino, è ora rinchiusa nel carcere di Pontedecimo.