Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dal concerto del 2 giugno alle partite degli Europei: il palazzo della Regione ‘accende’ l’estate con proiezioni, musica ed eventi

I video potranno essere inviati caricandoli su youtube e linkanoli sul form del nuovo sito della Regione. Stasera dalle 21 le 'prove generali'

Genova. Stasera dalle 21 ci saranno le prove generali. In contemporanea si attendono le autorizzazioni del Comune di Genova compresa quella allo spegnimento della fontana di piazza De Ferrari dalle 21 a mezzanotte. Se tutto andrà per il verso giusto dal 2 giugno il cantiere che ‘avvolge’ la sede della Regione Liguria in piazza De Ferrari si trasformerà in un maxi schermo che accenderà l’estate genovese fino al 3 settembre con proiezioni ed eventi. E’ questo il progetto #lamiaLiguria che è stato presentato questa mattina dal governatore della Regione Liguria Giovanni Toti. Tutte le sere verranno proiettati video, da quelli forniti dai Comuni alle partite degli Azzurri agli Europei di calcio, da contenuti predisposti da enti e istituzioni come l’Università , la Fondazione Ansaldo e Palazzo Ducale ai video che i genovesi e i turisti vorranno inviare per raccontare la bellezza della Liguria. “Abbiamo l’ambizione – spiega il presidente della Regione, Giovanni Toti – di coinvolgere e rendere i cittadini e i turisti protagonisti attivi della promozione turistica del nostro territorio. Chi meglio di loro può raccontare le bellezze della nostra Liguria? Chi meglio di loro può trasmettere le emozioni di un paesaggio, di una mostra, di un aperitivo sul mare o di una passeggiata nei borghi più suggestivi o nel verde dell’entroterra?”.

Generica

L’esordio sarà il 2 giugno in concomitanza con le celebrazioni per il 70° anniversario della Repubblica: il grande concerto del Carlo Felice in piazza De Ferrari, diretto dal Maestro Marcello Rota – con musiche tratte da celebri film tra cui La strada, I vitelloni, La dolce vita, Le notti di Cabiria, Amarcord, Il gattopardo – sarà accompagnato da un programma di straordinarie immagini trasmesse sul grande schermo del palazzo della Regione per ripercorrere gli anni dal 1946 ad oggi. “Sarà un concerto popolare ma raffinato e molto collegato alla nostra storia – spiega il sovrintendente del teatro Carlo Felice Maurizio Roi – e a quella del cinema visto attraverso le straordinarie colonne sonore di Nino Rota”. Dal 3 giugno, sette giorni su sette, ogni serata sarà dedicata ad un tema o a una eccellenza del territorio tra sport, arte, storia, musica, ‘cibus’, cabaret e tradizioni con iniziative che, soprattutto nei fine settimana, coinvolgeranno il pubblico in piazza.

Il costo complessivo dell’operazione si attesta intorno ai 150 mila euro di cui 25 mila per il concerto del Carlo Felice. L’installazione e la gestione dei proiettori sul tetto dell’accademia costerà 50 mila euro, mentre per tutti gli eventi collaterali è stato messo a disposizione un budget di 70 mila euro. “Il tutto dovrebbe essere coperto da alcuni grandi sponsor – spiega però il governatore Toti – per questo confidiamo che per la Regione il costo finale dovrebbe quasi azzerarsi”.