Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dai Gelatieri genovesi più di 5 mila euro all’onlus “La Dimora Accogliente”

Genova. Anche quest’anno i Gelatieri Genovesi hanno partecipato alla Fiera Primavera e, oltre a preparare ottimi gelati per i visitatori, hanno fatto del bene: il ricavato del loro stand è stato infatti devoluto all’onlus “La Dimora Accogliente”, impegnata nella ristrutturazione di una residenza a Sottocolle in cui ospitare minori in situazioni di grave disagio sociale. La consegna dell’assegno, dell’ammontare complessivo di 5.035 euro, è stata celebrata martedì sera al Moody di via XII Ottobre, a Genova.

“Un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno aiutati in questa partecipazione alla Fiera che, per le note difficoltà societarie attraversate dall’ente ospitante, si è rivelata un po’ più complicata rispetto alle passate edizioni. Lo stand dei gelatieri ha comunque rinnovato il proprio successo, e siamo felici che la somma raccolta possa servire ad aiutare gli amici de “La Dimora Accogliente” che conosciamo ormai da diversi anni”, ha commentato Cesare Groppi, segretario di Fiepet Confesercenti e dell’Associazione Gelatieri Artigianali Genovesi.

“Insieme a mia moglie Maura abbiamo cominciato la nostra attività sociale nel 2009, accogliendo minori in un contesto di tipo familiare. Il passo avanti è stato quello di accogliere anche ragazzi più grandi e provenienti da precedenti affidi o adozioni fallite, dando così una casa a chi non era riuscito a trovarla da nessun’altra parte. Da qui nasce Casa Sottocolle ed il progetto di agricoltura sociale – spiega Francesco De Vincenzi, presidente de “La dimora accogliente” onlus -. Il nostro ringraziamento ai Gelatieri Genovesi è duplice perché, oltre alla generosa donazione, la collaborazione alla Fiera Primavera ha rappresentato per noi un momento di grande visibilità che ci ha permesso di far conoscere la nostra attività al grande pubblico”.

Oggi “La Dimora Accogliente” è disponibile all’accoglienza di ragazzi fino ai 16 anni di età. L’associazione accoglie di norma un numero massimo complessivo pari a cinque minori in stato di abbandono, semi abbandono o in situazioni di grave disagio sociale, per i quali è stato disposto dal servizio sociale l’allontanamento anche su provvedimento del Tribunale per i minorenni. Sull’accoglienza di ogni minore l’équipe educativa dell’associazione definisce un progetto personalizzato per stabilire obiettivi a breve e a lungo termine.

Per maggiori informazioni sull’attività de “La Dimora Accogliente” e per sostenerne il progetto “Casa Sottocolle”, si rimanda al sito http://ladimoraaccogliente.it.