Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Congresso retina e maculopatia, a Genova 350 oculisti da tutto il mondo

Più informazioni su

Genova. Presentato oggi in conferenza stampa in Regione Liguria il congresso internazionale Goa-retina che si terrà il prossimo fine settimana – venerdì 27 e sabato 28 maggio – nella sala del maggior consiglio di Palazzo Ducale a Genova. Trecentocinquanta oculisti retinologi tra i più esperti a livello mondiale, provenienti da Stati Uniti e diversi Paesi europei, presenteranno le proprie ricerche sulle malattie degenerative e vascolari della retina e della macula.

Le degenerazione maculare colpisce in prevalenza pazienti over 50 e ha un’incidenza, sulla popolazione ligure, di 3,5 casi ogni 1.000 abitanti per un totale di circa 18 mila pazienti. Circa 2.700 sono i casi di maculopatia in fase avanzata nella nostra regione.

In Liguria, il centro di riferimento per la retinopatia è la clinica oculistica universitaria dell’ospedale San Martino di Genova dove sono attivi i centri retina medica e chirurgica dove, dal 2013 a oggi, sono stati svolti follow up su 1.854 pazienti, effettuate circa 7 mila visite, circa 3.500 trattamenti iniettivi e 425 trattamenti laser con un tempo di attesa, dalla diagnosi, di circa 15 giorni.

“In Liguria la clinica oculistica del San Martino rappresenta un’eccellenza in grado di fare scuola anche a livello europeo – ha detto la vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale durante la conferenza stampa di oggi in Regione Liguria per la presentazione del congresso – intervenire sulle problematiche della retina è una priorità che deve essere data nell’azione programmatoria della Regione. Visto l’elevato indice di vecchiaia della popolazione ligure, fare prevenzione sulle patologie della retina significa anche migliorare le prospettive di vita indipendente negli anziani”.

Da circa un mese, all’interno della clinica oculistica universitaria del San Martino, è in uso un Angio-Oct di ultima generazione nella clinica oculistica universitaria di Genova, prima struttura pubblica a livello regionale ad esserne dotata. Lo strumento consente di valutare la circolazione della retina senza la necessità di iniettare il colorante fluoresceina e visualizza nel dettaglio i capillari della retina e della coroide in modo sicuro e non invasivo. Fiore all’occhiello è l’attività di chirurgia vitreoretinica dedicata principalmente al distacco di retina, retinopatia diabetica, membrana epiretinica e fori maculari. Nel 2015 sono stati eseguiti oltre 400 interventi di chirurgia vitreoretinica nella clinica oculistica di Genova.

Alla conferenza stampa hanno partecipato, oltre alla vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale: Matteo Rosso, presidente della commissione regionale Salute, Carlo Enrico Traverso, direttore della clinica oculistica Università di Genova IRCCS San Martino IST, Massimo Nicolò responsabile del centro retina medica clinica oculistica universitaria, Matteo Badino, responsabile del centro retina chirurgica della clinica oculistica universitaria e Michele Orlando, direttore sanitario dell’ospedale San Martino.