Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un albero di olivo di Liguria al bosco verticale di Milano

Più informazioni su

Liguria. Messa a dimora in mattinata al “Bosco Verticale” di Milano, il grattacielo più bello del mondo, una piantagione di olivo donata da Lavagna, centro turistico del Tigullio, in Liguria. L’idea era stata lanciata nell’ottobre scorso alla “Favola dell’Olio”, la manifestazione solidale dedicata all’olio extravergine di oliva, con i bambini a Villa Spinola Grimaldi, promossa da Codiceventi a Lavagna, in favore dell’associazione Onlus Arkè – “Un dentista per amico”, con il patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Lavagna.

La pianta è stata collocata in una terrazza di un appartamento del 20° piano della torre via Federico Confalonieri, 8. L’albero arrivivato da Lavagna, è un olivo destinato a fare frutti appartenenti rigorosamente della cultivar Lavagnina, la varietà del posto, e vuole portare nel “Bosco Verticale” la cultura dell’ulivo di Liguria coltivato con passione e tanta fatica nei terrazzamenti. Un tema al centro in questi mesi di un convegno internazionale itinerante di cui Lavagna è una sede, insieme con Chiavari e altre località.

La cerimonia di consegna dell’albero di olivo di Lavagna al Bosco Verticale ha rinsaldato anche i rapporti Liguria-Lombardia in campo turistico lanciati a Milano Expo 2016 con una degustazione con la focaccia con il formaggio di Picasso d’Autore di Recco e i vini i di Lombardia negli spazi del Bio.it. Presenti fra gli altri, l’architetto Stefano Boeri, il sindaco di Lavagna Pino Sanguineti con gli l’assessori all’agricoltura della Regione Liguria e del Comune di Lavagna Stefano Mai e Annabella Vattuone.