Quantcast

Lettera al direttore

Treni Valli Stura e Orba, De Ferrari (M5S): “Il Pd abbaia, ma quando governa non morde”

Il Comitato Pendolari V.S.O. è stato piuttosto chiaro: per le valli Stura e Orba servono 16 coppie di treni nei giorni lavorativi (sabato compreso) e 11 nei festivi. Una copertura ben lontana da quella garantita dalla Giunta Toti, che col nuovo orario cadenzato si limita ad assicurare 13 coppie nei giorni feriali, 9 il sabato e 8 nei festivi.

Lo abbiamo denunciato con forza oggi, in Consiglio regionale, con un’interrogazione che chiede all’assessore ai Trasporti Berrino di garantire un trasporto ferroviario che venga incontro alle esigenze di residenti, studenti e lavoratori. Ma anche un adeguato servizio pubblico su gomma per coprire anche “a pettine” nelle zone d’ombra non raggiunte dai treni.

L’assessore metta mano anche al contratto di servizio, affinché sia un servizio sociale a tutela del cittadino, e non di Trenitalia! Curioso che, a pensarla così, ci sia anche il Partito Democratico, che ha presentato a sua volta un’interrogazione sulla stessa linea. Ma chi è stato al governo per dieci anni? Chi sedeva in Giunta fino all’anno scorso, quando il servizio di trasporto su ferro per le due valli si fermava a 13 coppie nei giorni feriali, 12 il sabato e appena 7 nei festivi? Ovvero, ben al di sotto delle richieste – peraltro minime – del comitato?.

Ancora una volta il Partito Unico mostra il suo vero volto: da una parte una Giunta di centrodestra incapace che si appella ai tagli del governo (renzianissimo) e continua a non dare risposte ai pendolari; dall’altra il centrosinistra che abbaia a Toti ma, quando governa o ha governato, a Roma come in Liguria, si è dimenticata di mordere…

Marco De Ferrari, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria