Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporti, mattina difficile: treni in ritardo di un’ora verso Genova foto

Più informazioni su

Liguria. 55 minuti di ritardo per l’Intercity verso Milano delle 6.17, un’ora per il regionale verso Milano delle 6.45, 50 per il regionale delle 7.19 verso Genova Brignole. Un’altra mattinata difficile per i pendolari, che hanno nuovamente dovuto affrontare attese “bibliche” per partire alla volta di Genova.

A causare i ritardi, questa volta, un guasto ad uno scambio a San Lorenzo, che ha rallentato tutti i convogli provenienti da Imperia. E così i pendolari hanno dovuto riversarsi tutti sul regionale delle 7.26 diretto a Sestri Levante, oppure rinunciare al treno e prendere l’auto. E come sempre l’elenco dei ritardi è finito immediatamente sul web, scatenando le ire di chi è rimasto coinvolto nello stop.

“E’ la seconda volta questa settimana che uso la macchina per non arrivare in ritardo sul lavoro – scrive Angela – ma si può??”. “Il bello – rimarca Fabio – è che non essendo causa dipendente da Trenitalia probabilmente i ritardi non rientreranno neanche nel solito indice di puntualità… è un po’ come valutare la qualità di un conducente di una macchina togliendo tutte le multe che prende”.

Dopo l’intervento dei tecnici di Rfi che ha risolto il guasto, la situazione è tornata alla normalità.

Fra i treni coinvolti anche i treni che i pendolari genovesi usano per andare a Milano: l’IC 655/656 (che toccando i 60′ di ritardo è arrivato a Genova PP con 45′ per poi ripartire per Milano)  e il RV 2183/2184 che sta viaggiando con oltre un’ora di ritardo.
Secondo quanto riportato dall’associazione GenovaMilanonewsletter un secondo guasto (segnali e P/L a Certosa di Pavia) ha ulteriormente dilatatato il ritardo del 656 (oltre i 70 minuti), coinvolgendo anche l’IC 658 e il RV 2184 che arriveranno a Milano in pesante ritardo.
“Inoltre a partire dall’11 giugno e fino al 18 settembre sarà chiusa la tratta Arquata S.-Ronco S. (via Diretta) per lavori di rifacimento dell’arco rovescio della galleria Borlasca – spiegano i pendolari – Ciò comporterà la deviazione del traffico ferroviario via Rigoroso con allungamenti dei tempi di percorrenza di circa 6′”.
“Subiamo continui ritardi per guasti infrastrutturali derivanti da scarsa manutenzione, sia per le conseguenze che la manutenzione produce alla circolazione per scelte incomprensibili di RFI.  Per questi disagi, insieme ad Assoutenti e agli altri Comitati Pendolari coinvolti da sconvolgimenti di orari, taglio di treni, trasbordi in bus e allungamenti di tempi di percorrenza per lavori (Nervi, gallerie Brignole/Principe, Galleria Capo Mele, etc.) chiederemo adeguate compensazioni tariffarie o il blocco dei lavori stessi.Siamo stufi di subire le inefficienze di RFI e i loro calendari lavori che non considerano gli enormi disagi che provocano a migliaia di pendolari”, conclude l’associazione.