Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Toti e la felpa della Fiom, lo sdegno del M5S Liguria: “Solo strumentalizzazione”

Più informazioni su

Genova. “Qual è il vero volto di Toti? Quello col caschetto anti-infortunistico mentre si aggira sul cantiere del Lotto 6, benedicendo l’ampliamento di una discarica dall’impatto ambientale senza precedenti? Oppure quello che si fa fotografare insieme agli operai dell’Ilva con indosso una felpa della Fiom, come una brutta copia di Salvini?. Dietro le mascherate del governatore toscano c’è tutta la schizofrenia e l’incoerenza di chi usa la Liguria come vetrina personale, non perdendo l’occasione per strumentalizzare le battaglie di cittadini onesti e lavoratori vessati da anni di malapolitica”. Alice Salvatore e Marco De Ferrari commentano così il regalo fatto da alcuni operai dell’Ilva iscritti al sindacato dei metalmeccanici della Cgil al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

“Non basterà una felpa ai dipendenti di Ilva Genova che dal 2009 attendono invano il rispetto dell’accordo di programma – dicono Salvatore e De Ferrari – quando vediamo il Presidente della Regione indossare una felpa della Fiom e ammiccare ai lavoratori, ricordiamoci che è lo stesso che per mesi è rimasto a guardare in silenzio l’Ilva mentre colava a picco, limitandosi a rimpallarsi le responsabilità con Tursi e la precedente Giunta Burlando.

“La politica, quella vera, non si fa con le felpe e i caschetti, ma ascoltando la voce di cittadini, lavoratori, comitati e portandola all’interno delle istituzioni, come fa il MoVimento 5 Stelle. La Liguria non ha bisogno di maschere né di show, ma di ascolto del territorio e azioni concrete. Non è mai troppo tardi!”