Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torriglia o Isolese per il titolo? Si decide tutto negli ultimi 90 minuti risultati fotogallery

Decisivo il Ravecca, che blocca sul pari i biancoverdi e si gioca le carte salvezza nell'ultimo turno con il Torriglia. Bagarre in zona playout con cinque squadre in tre punti

Si appresta a concludersi anche il campionato di Seconda categoria, girone C, ma a differenza del suo omologo girone “D” che si è già deciso con il dominio della GoliardicaPolis, qui la designata alla vittoria finale, il Torriglia si dovrà guadagnare la promozione negli ultimi 90’ . L’ultimo scoglio si chiama Ravecca, vero e proprio arbitro del campionato che ha bloccato sull’1-1 l’Isolese, consentendo alla squadra di Margari di andare a +2 sui biancoverdi e che nel prossimo turno andrà a Torriglia. Non sarà una passeggiata per la capolista, visto che il Ravecca non è sicuro di evitare i playout (al momento è a quota 31 come il Nuova Oregina, ma con una migliore differenza reti).

Insomma l’ultima giornata sarà fondamentale per molte squadre. Oltre ad eleggere una fra Torriglia ed Isolese come campione, i 90’ finali della stagione saranno fondamentali in coda. Con il Libraccio sicuro ultimo, Carignano e Galata ai playout, restano due posti per quanto riguarda gli spareggi salvezza. Due posti che cercheranno di evitare le 5 squadre a rischio.

Venendo alla cronaca della giornata il Torriglia supera in trasferta il Nuova Oregina grazie a due reti di Luca Barbieri, che consentono all’attaccante di andare in doppia cifra nella classifica cannonieri e al Torriglia di mantere la vetta. Inutile la rete di Pagano su rigore a inizio ripresa. Già detto dell’impegno del Torriglia nel prossimo turno, l’Oregina potrebbe essere agevolato nell’ultima giornata. I biancoblù faranno visita al Voltri 87, squadra fuori da tutto, perciò tranquilla del suo sesto posto.

L’Isolese incappa in un pareggio contro un buon Ravecca che ci mette qualcosa in più, ma molla nel secondo tempo. Vantaggio dei padroni di casa con Dassereto al 12°. Al 20° sfiora il raddoppio Cazzola con una splendida rovesciata che esce di poco. L’Isolese orfana di bomber Stumpo, trova il gol della speranza al 64° con Tiddia. Ultimo impegno nel prossimo turno per nulla facile, contro la Genovese Boccadasse, terza a tre lunghezze dai biancoverdi. Il Ravecca invece cercherà la salvezza diretta provando un’impresa contro il Torriglia.

La Genovese Boccadasse non va oltre lo 0-0 contro l’Isolani e perde l’occasione per agganciare il secondo posto. La squadra di Gullo gioca una partita lenta, consapevole di dover affrontare dei playoff durissimi per salire in Promozione, e lascia l’iniziativa all’Isolani che cerca punti salvezza. Al 5° Traverso sfiora la traversa con un colpo di testa su punizione di Tagliavacche. Al 30° ancora Isolani con Ascoli che non inquadra la porta.

Due minuti dopo ancora il numero 9 ospite incoccia di teta, ma di nuovo la conclusione non trova la porta. Ancora Isolani in avanti con Traverso, che sfiora il gol su punizione al 39°. Si va alla ripresa e la Genovese non si vede, così prova ancora la squadra ospite che va vicino al gol con Traverso, ancora di testa, ma manca la porta. La partita si chiude a reti inviolate con tante recriminazioni per l’Isolani che con una vittoria si sarebbe messo al sicuro da sorprese, mentre la Genovese è parsa con la testa già ai playoff.

Lo Sciarborasca non avrà vinto il campionato, ma certamente ha dimostrato ancora una volta di avere un attacco atomico, che ha rifilato 4 reti alla Stella Sestrese. Partenza a razzo dei giallobù ai quali bastano 4’ per passare in vantaggio con Galasso. Al 28° raddoppio di Bruzzese, servito egregiamente da Angella. Poco prima della pausa cala il sipario perché Galasso firma il 3-0 Sciarborasca che chiude virtualmente i conti e fa salire il centrocampista giallobù a quota 17 reti stagionali. C’è tempo comunque ancora per il gol di Angella che arriva al 59°, poi la partita si trascina fino al 90° con la Stella impotente e lo Sciarborasca in controllo.

Vittoria importantissima per la Pro Pontedecimo che vince con un inglese 2-0 contro il Voltri 87 e tiene vive le speranze di evitare i playout. I granata dovranno vincere nell’ultima giornata e sperare nei risultati dagli altri campi. Con questo risultato inoltre, il Voltri è anticipatamente fuori dai giochi per i playoff.

Il Fegino batte il Galata che non vuole mollare e lotta fino alla fine nonostante sia ormai certa di dover affrontare gli spareggi. Il risultato è importante perché consente al Fegino di rimanere in lotta per una salvezza diretta che dovrà passare dallo scontro con l’Isolani. La partita si decide nel primo tempo quando il Fegino va a segno tre volte, poi nella ripresa Nosengo firma la doppietta che riapre i giochi, ma alla fine i padroni di casa riescono a portare a casa tre punti che potrebbero rivelarsi decisivi.

Chiude la giornata l’unico match ininfluente ai fini del campionato, ovvero quello fra Libraccio e Carignano. Una partita che gli ospiti hanno fatto propria con un buon gioco. Vantaggio al 6° con Giardina che firma il gol rigore. Raddoppio del Carignano al quarto d’ora di Arvieri. Al 40° il Libraccio riapre i giochi con Bianchi che firma un gran gol dalla distanza. Al rientro in campo, però Giardina rimette due reti di distanza fra le squadre, realizzando una punizione in modo magistrale.

Questa settimana ultimo turno con tanti verdetti ancora da stabilire e partite che si preannunciano appassionanti