Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Taxi, a Genova verso tariffe ridotte durante eventi e manifestazioni

Più informazioni su

Genova. Convenzioni temporanee tra tassisti e con organizzatori di manifestazioni ed eventi. È la proposta di giunta al centro del dibattito di questa mattina a palazzo Tursi nelle commissioni I – Affari istituzionali e generali e V – Territorio.

“Negli anni è emersa con sempre maggiore frequenza la necessità di definire tariffe speciali o forfetarie per il servizio taxi – ha illustrato Anna Maria Dagnino, assessore alla Mobilità e Traffico – proponiamo perciò una modifica regolamentare semplice ma importante: le associazioni dei tassisti e le centrali radio potranno stipulare autonomamente convenzioni temporanee con soggetti terzi, allo scopo di pattuire condizioni più vantaggiose per l’utente, senza bisogno di una delibera di giunta, procedura che in questi casi richiederebbe tempi troppo lunghi”. Si tratta di “servizi con variazioni al ribasso, il cui importo non deve mai superare la cifra indicata dal tassametro a fine corsa”.

Risale al 2000 l’attuale “Regolamento per il servizio pubblico con autovetture da piazza”, attualmente in fase di revisione, secondo cui le tariffe devono essere definite attraverso delibere di giunta. Nel corso degli anni è aumentata la richiesta di praticare tariffe speciali in occasione di manifestazioni di vario tipo. Non sempre però c’erano i tempi tecnici per una delibera di giunta.

“In alcuni casi – ha ricordato Dagnino – le tariffe speciali hanno avuto un’ottima riuscita, come il “disco taxi” per i giovani che vanno in discoteca, servizio molto apprezzato dalle famiglie. Per il cliente è un vantaggio sapere, già prima di salire in taxi, quanto pagherà alla fine del percorso”.

L’assessore ha ricordato che la legislazione si sta orientando verso una più libera e trasparente definizione delle tariffe; questo provvedimento, inoltre, rientra nel complesso delle azioni per incentivare l’uso del trasporto pubblico e nasce dalla collaborazione con le organizzazioni dei tassisti, categoria a cui Dagnino riconosce la capacità di rinnovarsi, anche attraverso nuove proposte, dimostrata in questi anni.

Hanno espresso il loro accordo con la proposta della giunta i consiglieri Guido Grillo (Pdl), Gianpiero Malatesta e Francesco De Benedictis (G. Misto), Enrico Musso (L.Musso), Simone Farello (Pd).