Quantcast
Pallanuoto

Sturla vince in rimonta con Sestri. Arenzano ok, Rapallo a valanga sull’Aragno

Sestri gioca bene, ma non tiene alla distanza. Rapallo perfetta e seconda vittoria consecutiva. Arenzano vince ancora e conserva il secondo posto, ma Torino non molla

Varie Sport 2015-2016

Undicesima giornata di campionato in Serie B maschile di pallanuoto con la regina Sportiva Sturla che vince ancora, nonostante una prestazione non eccellente, aggiudicandosi così il derby contro il C.N. Sestri. Il risultato di 10-8 rende bene l’idea di quanto la partita si sia giocata punto a punto, almeno fino al terzo quarto.

Le due compagini biancoverdi sono giunte a questa partita con obbiettivi e umori diversi. I sestresi cercavano riscatto dopo una serie di prestazioni bruttissime che non avevano portato punti, Sturla invece doveva dare continuità a un filotto di vittorie davvero impressionante.

Alla fine ha prevalso la voglia di promozione dei padroni di casa. La prima parte di gara è, però ad appannaggio del Sestri che mette in seria difficoltà la capolista e assedia la porta difesa da Ghiara. Primo quarto che infatti si conclude 1-2 e il secondo addirittura 1-4 consentendo ai sestresi di andare al riposo sull’incoraggiante parziale di 2-6. Al cambio campo, però Sturla si scuote, si ricorda di aver vinto le ultime 10 partite di fila, e di essere in sostanza, la squadra più forte di questo girone e la musica cambia.

Cappelli e Nani suonano la carica, ma in realtà guardando i marcatori di Sturla (ben 7 a segno oggi) si vede come il lavoro di Falcone coinvolga tutti gli atleti che scendono in vasca, mentre Sestri cala fisicamente, e anche qui vengono in aiuto i marcatori con la tripletta di Zanni, le doppiette di Gacobbe e Piu e la rete di Laisi, è chiaro come siano le individualità la forza degli ospiti.

Anche per questo con il tempo che passa, Sturla che preme e le forze che iniziano a mancare, i padroni di casa cominciano una rimonte che parte dal 4-2 del terzo quarto e culmina in un’ultima frazione praticamente perfetta chiusa 4-0 che completa la rimonta e regala i tre punti alla Sportiva.

Certamente Sestri avrebbe meritato qualcosa in più, con due quarti dominati, ma il crollo soprattutto psicologico dovuto a un terzo quarto in rimonta degli avversari deve far pensare Zonari che dovrà lavorare su questo.

Se parliamo di Sturla e del suo straordinario filotto, non ci si dimentichi della Rari Nantes Arenzano, ottima seconda che rimane a otto punti di distanza dalla vetta, ma ora è rimasta solo la Dinamica Torino a reggere il passo dei biancoverdi, che hanno ancora un punto di vantaggio sui piemontesi.

L’Arenzano vince, come detto battendo Livorno, fanalino di coda del campionato, schierando in porta niente meno che Michele Musiello, giovanissimo portiere classe 2000 che subisce alla fine soltanto tre reti. Inizio di gara lento, ma comunque nel segno dei padroni di casa che dopo un break dei livornesi di 0-2, reagiscono furiosamente andando a rete ben otto volte e chiudendo la partita sul 10-3 finale. Un risultato che rispecchia le aspettative mostra agli avversari la forza del gruppo guidato da De Grado.

Chi invece fa un netto passo indietro è l’Aragno Rivarolesi che dopo la sconfitta contro Torino, arrivata, però con una bella prestazione dei granata, rimedia una scoppola netta contro Rapallo, che invece riesce a trovare continuità nei risultati infilando la seconda vittoria consecutiva. A Camogli i ragazzi di Diego Casagrande partono forte e in sostanza si garantiscono i tre punti dopo appena due tempi, vincendo il primo e secondo quarto e andando al cambio campo sul 5-0. Inutile la sfuriata degli ospiti al ritorno in vasca, la difesa gialloblù tiene alla perfezione e anzi incrementa il vantaggio concedendo una sola rete ai delfini Rivarolesi.

Il tabellone alla fine dirà 9-1 e tre punti ai padroni di casa che con questa vittoria risalgono la classifica, staccano Sestri e si avvicinano al quinto posto occupato da Lerici.

Negli altri incontri, in cui non erano coinvolte le liguri, si giocava un interessantissimo Torino – Firenze, che i piemontesi si sono aggiudicati 11-6, escludendo virtualmente i toscani dalla corsa per l’ultimo posto playoff, occupato da Arenzano. L’altra fiorentina, l’Acquasport ha invece battuto Lerici in traferta con identico risultato e ha così scavalcato Sestri di un punto.

La classifica vede ora Sturla sempre in fuga e padrone del campionato con 33 punti, Arenzano 25, Torino 24, Firenze Pallanuoto 18, Lerici 17, Rapallo sale a 14 così come l’Acquasport Firenze a 12. Sestri è bloccato a 11 e deve tornare a vincere, mentre l’Aragno permane a 4 punti, +1 su Livorno ultimo.

Nel prossimo turno, sarà uno solo il derby “genovese” fra Aragno e Arenzano, con punti importanti in palio per entrambe le squadre. Trasferte fiorentine per Sturla e Sestri che affronteranno rispettivamente l’Acquasport e Firenze Pallanuoto. Prova di maturità per Rapallo che va a Torino.