Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sturla ancora a segno. Arenzano demolisce l’Aragno

Sturla sempre più prima. Arenzano si prepara a ricevere Torino nel prossimo turno. Sconfitte per Rapallo e Sestri

In Serie B maschile di pallanuoto prosegue la corsa della Sportiva Sturla verso la vittoria nel proprio girone confermando di voler puntare seriamente al salto di categoria. Solo Bari, nel girone 3 ha fatto bene come i biancoverdi di Falconi finora. A sei partite dal termiine della regular season, Sturla non può dire di avere già vinto, la matematica ancora glielo impedisce, ma gli otto punti di vantaggio su Arenzano rassicurano e promettono un finale tranquillo, quasi di allenamento.

A Firenze, contro l’Acquasport è arrivata la 12^ vittoria in stagione, ma soprattutto la vittoria è stata frutto di un’ottima prestazione collettiva dei biancoverdi. La partita è stata bella, con i fiorentini che hanno subìto le iniziative dei liguri nei primi due quarti, andando al cambio campo con il rassicurante vantaggio di quattro reti (1-4 e 1-2 i primi due parziali). La reazione dei padroni di casa è arrivata nel terzo periodo vinto per 4-3, ma nel finale i genovesi hanno controllato bene il tentativo di rimonta e sono stati implacabili sottoporta, aggiudicandosi l’ultima frazione 2-3. Alla fine il tabellone dice 8-12 per Sturla che torna a livelli di gioco ottimi.

Bene anche la Rari Nantes Arenzano che “passeggia” su un Aragno Rivarolesi decimato dagli infortuni, ma davvero sottotono che non ha fatto molto per resistere al passaggio dell’uragano biancoverde. 6-16 dice alla fine il tabellino, eloquente il risultato di una partita che non ha storia da subito. Arenzano sempre avanti che arriva al termine del terzo quarto con un vantaggio di 13-2. Quasi tutti a referto gli uomini di De Grado che ora, deve preparare con cura la partita con Torino, del prossimo turno. Un vero e proprio spareggio per il secondo posto.

L’Aragno deve al più presto rimettersi in carreggiata, nelle ultime uscite aveva dimostrato di potersela giocare con gran parte delle squadre, ma la zona playout è sempre a 7 punti, la salvezza non è impossibile, ma difficile.

Male il Cn Sestri che subisce la quarta sconfitta consecutiva e rimane ottava anche se le possibilità di risalire la classifica ci sono tutte. Se con Sturla le attuanti di avere contro una corazzata ci sono, con Firenze, sebbene si tratti di una buona squadra, è mancata ancora quella cattiveria agonistica che fa fare punti. Alla fine i toscani vincono 7-5 e condannano i biancoverdi a rimanere nell’ultimo posto utile per gli spareggi salvezza. Il dato preoccupante è che l’ultima vittoria risale alla quarta giornata di andata, contro quell’Acquasport Firenze che sarà la prossima avversaria dei sestresi.

Sconfitta anche per il Rapallo Nuoto che viene battuta di misura dalla Dinamica Torino, squadra di altro livello, contro la quale comunque i rapallesi hanno giocato una buona partita. Alla fine i gialloblù cedono per 11-8  dopo aver tenuto molto bene l’acqua pareggiando i primi due quarti 2-2 e 4-4. Decisivo si è rivelato il terzo parziale con i torinesi che scappano piazzano tre gol di vantaggio che riescono a mantenere nonostante il tentativo di rientro dei liguri. Buona gara come detto per la squadra di Casagrande che ha le carte in regola per fare punti con tutti.

La classifica vede sempre Sturla prima a 36 punti, lontane le due inseguitrici che fanno un campionato a parte, Arenzano e Torino rispettivamente a 28 e 27 punti. Firenze è quarta a 21 punti, davanti a Lerici con 20 , Rapallo è staccato a 14 davanti all’Acquasport con 12, Sestri 11, poi Aragno 4. Chiude Livorno a 3.

Nel prossimo turno, big match fra Arenzano e Torino, mentre la Sportiva Sturla si avvia a vincere la 13^ partita di fila, visto che a Genova arriva Livorno, fanalino di coda. Partita difficile, ma non impossibile per Rapallo in casa contro Firenze Pallanuoto, mentre Sestri deve cercare a tutti i coti contro l’Acquasport per operare il sorpasso. Difficile trasferta per l’Aragno a Lerici.